Torslanda – Continua inarrestabile il successo della prima vettura diesel ibrida ricaricabile al mondo, Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid. Volvo Car Group si accinge a incrementare la produzione del 90% per riuscire a soddisfare l'aumento delle richieste. Il forte incremento della domanda, soprattutto in Olanda, Belgio e Italia, implica che la produzione di ibride plug-in presso lo stabilimento Volvo di Torslanda, in Svezia, verrà aumentata a tempo indeterminato passando da 150 a 282 unità alla settimana. Complessivamente, Volvo produrrà 7.600 ibride plug-in nel 2013, mentre l'obiettivo di produzione per il 2014 è di 10.000 vetture.
<<Siamo estremamente soddisfatti della fantastica accoglienza riservata dai consumatori alla V60 Diesel Plug-In Hybrid. Ma tutto ciò non è una sorpresa, visto che la nostra ibrida plug-in è un'auto unica, superiore a tutte le altre ibride presenti sul mercato –  ha commentato Peter Mertens, senior vice president ricerca & sviluppo di VolvoDa quando la V60 ibrida plug-in è stata inserita nella linea produttiva insieme ad altri modelli, abbiamo la possibilità di essere flessibili e di adeguarci rapidamente agli aumenti della domanda>>.
Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid è il risultato della stretta collaborazione fra Volvo Car Group e l'azienda energetica svedese Vattenfall. Le due aziende hanno co-finanziato il progetto di sviluppo della vettura.