Douai – Le prestazioni dei siti industriali costituiscono un elemento chiave ai fini del successo del piano strategico del Gruppo Renault. Nel quadro di tale piano, Renault intende far evolvere la propria struttura industriale; ha pertanto annunciato per lo stabilimento di  Douai un investimento pari a 420 milioni di euro destinato alla produzione di 5 carrozzerie su una sola linea, conformemente agli standard più elevati in materia di prestazioni.
La produzione dei successori di Espace, Laguna (Berlina e Sportour) e Scénic (versione passo corto e lungo), che inizierà a partire dal 2014, rappresenta per lo stabilimento una sfida industriale. Per Thierry Bolloré, direttore della produzione e della logistica del Gruppo Renault, <<si tratta da una parte di preparare la fabbrica all'introduzione di un nuovo segmento, quello dei veicoli alto di gamma, e dall'altra di metterlo in condizioni di gestire un livello di diversità mai raggiunto. Ciò consentirà allo stabilimento di essere meno dipendente dalle fluttuazioni del mercato e dunque di essere più performante>>.
Lo stabilimento di Douai si prepara altresì a passare alla produzione su una sola linea. Quella della monolinea è una scelta strategica che sta diventando uno standard comune a tutti gli stabilimenti del Gruppo Renault ubicati nell'Europa occidentale (Francia, Spagna e Slovenia). Consente un migliore adattamento alle fluttuazioni della domanda e una maggiore capacità di reazione, ma esige al contempo una maggiore flessibilità e una migliore gestione della diversità. La capacità dello stabilimento di Douai verrà di conseguenza ridotta in modo da adeguarsi alla flessione strutturale del mercato; la produzione effettiva prevista, d'altro canto, è superiore a quella attuale. Questa capacità di gestire un'ampia varietà di veicoli appartenenti a segmenti di gamma diversi è resa possibile dal lavoro a monte del reparto ingegneria, che progetta elementi architetturali standardizzati per la stessa famiglia di veicoli Renault e Nissan. Questo nuovo approccio ingegneristico interesserà un numero sempre maggiore di veicoli della gamma. Dal punto di vista industriale si traduce nel sequenziamento condiviso delle operazioni di montaggio. 
I lavori di adeguamento della dotazione industriale per l'arrivo di queste 5 carrozzerie sono iniziati nell'estate 2011. Una grossa parte dei lavori attualmente in corso riguarda l'introduzione di nuove tecnologie di imbutitura (Douai possiede uno dei più grandi centri di imbutitura del Gruppo Renault).
Questa sfida industriale è accompagnata da una sfida umana: potenziare le competenze dei team in un ambiente industriale trasformato basato su una politica di qualità che mobilita tutto il personale. Il know-how in materia di qualità dello stabilimento di Douai è già di ottimo livello. I risultati lo dimostrano: nella classifica Adac 2012 Scénic e Mégane si posizionano subito dopo i marchi premium. In concreto, per l'arrivo di questa nuova gamma, il 100% del personale seguirà una formazione sui nuovi prodotti, sulle nuove installazioni industriali, nonché sugli obiettivi associati.