Stoccarda – Nell’ambito di un evento stampa internazionale, la Panamera S Hybrid ha fatto registrare un consumo medio di soli 4,4 l/100 km negli oltre 42 test drive condotti con i giornalisti su una distanza complessiva di oltre 1.200 chilometri. Il valore migliore ottenuto su un giro dalla prima vettura ibrida plug-in al mondo della categoria premium è stato di appena 2,8 l/100 km.
Questi risultati dimostrano che è possibile ottenere valori dei consumi nella guida quotidiana conformi allo standard determinato nel Nedc pari a 3,1 l/100 km, e sono stati ottenuti testando quattro vetture Panamera S E-Hybrid completamente di serie, con tre o quattro passeggeri a bordo, impianti di climatizzazione attivi e accelerazioni fino a 230 km/h sul tratto autostradale del percorso.
Il circuito di prova, lungo complessivamente 28,7 km, si è sviluppato attraverso e intorno alla città di Hockenheim comprendendo 6,5 km di guida urbana, 9,2 km su strada e 13 km su autostrada con alcuni tratti senza limiti di velocità. Il presupposto per ottenere questi valori è lo sfruttamento sistematico delle possibilità di ricarica della batteria agli ioni di litio da 9,4 kWh tramite rete elettrica.
E’ stato quindi confermato anche in pratica che è possibile percorrere 36 chilometri a trazione esclusivamente elettrica con consumi pari a 0,0 l/100 km e zero emissioni locali non solo nel test del nuovo ciclo di guida europeo, ma anche su strada. Valori raggiunti, tra l’altro, mantenendo una velocità media di 54 km/ora, che nel Nedc è invece di soli 33 km/h.
La Panamera S E-Hybrid offre una potenza combinata di 416 cv (306 kW), accelera da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 270 km/h. La nuova Panamera S E-Hybrid si può già ordinare e sarà disponibile nei concessionari dal 27 luglio.