Istanbul – Hyundai Motor Company ha quasi completato i lavori di espansione dello stabilimento “Hyundai Assan Otomotiv Sanayi” sito in Turchia, impianto che raddoppierà la produzione fino a 200.000 unità annue grazie all’inserimento in linea della i10, vettura la cui produzione comincerà a fine 2013 e che andrà ad affiancare la i20, da anni realizzata ad Izmit.
A solo dodici mesi dalla decisione di investire 609 milioni di dollari in Turchia, questo progetto ha generato un volano di oltre 2800 posti di lavoro locali (incluso l’indotto). Ed i lavori d’ampliamento continuano a tutto regime: a breve le aree dedicate allo stampaggio ed alla realizzazione dell’intero corpo vettura (quest’ultima struttura completamente automatizzata) saranno presto completate. Peraltro, è stata raddoppiata la linea produttiva, inserendo anche una nuova area test. Una volta a regime, l’occupazione generata dallo stabilimento e dai relativi fornitori raggiungerà 6.300 addetti.
<<Il 2013 è destinato a segnare una tappa importante per il nostro stabilimento – ha dichiarato Won Shin-Chang, presidente & Ceo di Hyundai Assan Otomotiv SanayiQuest'anno raddoppieremo i nostri volumi complessivi superando i 200.000 esemplari, grazie all’investimento fin qui sostenuto. Confidiamo che questa espansione contribuirà notevolmente a generare nuovi posti di lavoro e incentivare l’economia della regione e dell’Europa intera>>.
Oltre 30 fornitori stanno già lavorando “in loco” alla realizzazione di questa i10 “europea”: infatti la citycar di casa Hyundai, che in Italia è stata già consegnata in oltre 80 mila esemplari fin dal lancio dell’estate 2009, veniva precedentemente prodotta in India. Lo spostamento della produzione di i10 ad Izmit (l’altro stabilimento Hyundai presente nel vecchio continente si trova a Nosovice, in Repubblica Ceca) permetterà così all’azienda di produrre in Europa circa il 90% della propria gamma di autovetture (i10, i20, ix20, i30, ix35) in vendita in Italia.
In particolare, le Hyundai i10 prodotte in Turchia saranno esportate in oltre 30 paesi, principalmente europei, con volumi previsti di oltre 160.000 unità per il prossimo anno, che dovrebbero salire a circa 180.000 entro il 2015.

Hyundai consegna alla città di Copenaghen la prima di quindici ix35 Fuel Cell a idrogeno.
Copenagen – Hyundai Motor Company ha consegnato il primo dei 15 esemplari di ix35 Fuel Cell (Fuel Cell Electric Vehicle) destinati alla città di Copenaghen durante la cerimonia di apertura della prima stazione di rifornimento ad idrogeno della Danimarca. Le 15 Hyundai ix35 Fuel Cell sono i primi veicoli alimentati completamente a idrogeno ad essere prodotti in serie introdotti in Europa.
Byung Kwon Rhim, presidente di Hyundai Motor Europe, ha dichiarato: <<Hyundai investe  da tempo sull’idrogeno quale carburante a emissione zero per la mobilità del futuro in Europa. Assicurare la fornitura in serie di ix35 Fuel Cell è la prova che abbiamo una soluzione reale per una mobilità sostenibile>>. 
La ix35 Fuel Cell non produce emissioni nocive allo scarico – solo vapore acqueo – e quindi il suo utilizzo aiuterà la città di Copenhagen a raggiungere l’obiettivo di diventare la prima città a emissioni zero entro il 2025. Hyundai, leader mondiale nello sviluppo della tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno ha iniziato le ricerche in questo campo nel 1998. Questa tecnologia viene studiata e sviluppata presso l’Eco Technology Research Institute in Corea del Sud.
Dal 20111 Hyundai collabora con enti e istituzioni pubbliche a livello europeo per promuovere la diffusione delle auto alimentate e idrogeno, l’importanza di un'infrastruttura di rifornimento in tutta Europa e la praticità di queste vetture in eventi pubblici e privati.  Politici dell’UE e rappresentanti di 100 imprese hanno già avuto occasione di testare i benefici della Hyundai ix35 in prima persona. L’obiettivo di Hyundai è di produrre 1.000 esemplari di ix35 Fuel Cell entro il 2015 nello stabilimento di Ulsan in Corea.
Hyundai ix35 Fuel Cell è dotata di un motore elettrico di 136 cv che le consente di raggiungere una velocità massima di 160 km/h. Ancor più importante è che Hyundai ix35 Fcev regala, con una silenziosità di marcia assoluta, prestazioni paragonabili in tutto e per tutto alla tradizionale versione 1.7 Crdi. L’idrogeno, convertito in energia elettrica dalle celle a combustibile, viene stivato in due serbatoi da 5,64 kg situati sull’assale posteriore della vettura. Il tempo di stoccaggio richiede solo pochi minuti e consente alla ix35 di percorrere circa 594 km con un solo rifornimento. Questo C-suv di grande successo è un best seller in Europa e in Italia (il nostro Paese rappresenta infatti uno dei primi mercati europei, con 33mila unità vendute sin dal lancio), scelta da famiglie e clienti corporate grazie al look affascinante e alle prestazioni dinamiche,  sempre nel massimo comfort. ix35 è stata inoltre la vettura che ha inaugurato il nuovo, esclusivo linguaggio stilistico Hyundai, la “Fluidic Sculpture”.

Le luci di Piccadilly Circus illuminano Hyundai fino al 2018.
Londra – Hyundai Motor Company conferma la presenza del brand nella posizione più strategica di Londra, Piccadilly Circus, per i prossimi 5 anni, fino a ottobre 2018. Sin dal 2011, le luci della più celebre piazza della capitale inglese, iconico nodo stradale, illuminano e intrattengono i passanti con le più accattivanti immagini e video del mondo Hyundai. Due milioni di persone si incrociano ogni settimana nel West End, di questi quasi un milione e mezzo osserva le luci di Piccadilly mentre passeggia nel cuore di Londra. L’accordo conferma la rilevanza strategica di iniziative legate alla visibilità e alla riconoscibilità del marchio, e permette di condividere un flusso continuo di immagini e informazioni attraverso uno degli spazi pubblicitari più importanti al mondo.
Tra le iniziative speciali legate a questa presenza, in occasione dei Campionati Europei di Calcio Uefa Euro 2012, è stata sviluppata un’applicazione per smartphone utilizzando giganteschi Qr code di luci con cui i passanti potevano interagire in tempo reale. Oggi, sul maxi schermo Led di Piccadilly dal 5 al 23 giugno vengono proiettati i risultati e gli appuntamenti dei numerosi tornei del Campionato di Cricket in UK e Galles.

Hyundai è partner di Garmin nel progetto “The Dreamers”.
Milano – Hyundai è partner di Garmin The Dreamers, un progetto di comunicazione innovativo e coinvolgente, nuovo format di talent scout e reality show che vive sui canali social di Garmin. Hyundai partecipa a quest’iniziativa con ix35, crossover di successo che ha già conquistato 33mila clienti in tutta Italia (e oltre 170mila in Europa) sin dal lancio di aprile 2010.
Il progetto Garmin the Dreamers coinvolge e racconta la storia di quattro aspiranti atleti che hanno in comune il sogno di raggiungere un traguardo (quasi) impossibile, seguendo la guida di grandi campioni e con l’ausilio della tecnologia Garmin, scelta da Hyundai per rendere ancora più affidabili e moderne alcune delle sue vetture – come la i10 Sound Edition, icona della seconda edizione degli Hyundai Music Awards: citycar esclusiva ed apprezzata grazie all’allestimento completo e alle dotazioni tecnologiche che la pongono all’avanguardia del segmento.
Innovazione, sfida, tecnologia, versatilità all’insegna dello sport, nei confronti del quale l’impegno di Hyundai e di Garmin è radicato e indiscusso; in continuità con questo percorso, i due brand sostengono i grandi sogni dei quattro protagonisti e li seguiranno fino al prossimo ottobre 2013 raccontandone sfide ed esperienze, ciascuno nella propria disciplina: il triathlon, l’outdoor, il running e il ciclismo. Il pubblico potrà così seguire gli allenamenti degli atleti, gli incontri con i propri mentori, i miglioramenti, le gioie e le delusioni, le gare di preparazione, le vittorie e le sconfitte – fino alla sfida finale.
I protagonisti, sostenuti da campioni quali Alex Zanardi, Alessandro Fabian, Simone Moro, Tamara Lunger e Claudio Chiappucci hanno ciascuno un obiettivo: Roberto Delfanti, designer bresciano aspirante maratoneta, cerca di chiudere la maratona di Firenze al di sotto delle 3 h e 45; Luca Conti, social media strategist parmigiano, aspirante triatleta, intende terminare l’Ironman 70.30 di Pais d’Aix; Paolo Sangiorgi, agente di commercio di Forlì, aspirante ciclista, vuole partecipare alla Granfondo Roma con un tempo inferiore alle 5 ore; Jacopo Larcher, aspirante alpinista di Bolzano, desidera percorrere vie in montagna finora a lui inaccessibili.
Per conoscere il progetto, ecco il più recente degli episodi di The Dreamers, in cui Paolo Sangiorgi, a bordo di una Hyundai ix35 4WD, raggiunge a Bellagio (CO) il suo tutor, Claudio Chiappucci, famoso ciclista e ciclocrossista italiano.
Il format prende vita sul blog di Garmin: www.garminblog.i/thedreamers e sui social network, per contaminare altri canali del communication mix: prevede una declinazione sul punto vendita, attività di co-marketing e un concorso finale nel quale si metterà in palio la realizzazione di un sogno e dei prodotti Garmin.
L’idea creativa e la produzione video è dell’agenzia Redhot Ideas con la direzione di Massimiliano Rabaglia, mentre l’attività di comunicazione sul blog e sui social network è di Killbit, con la direzione di Luca Conti.