Roma – Mentre a Bruxelles si discute di Alitalia (è arrivata ieri sul tavolo del Commissario europeo ai Trasporti, Antonio Tajani, la risposta del governo italiano al prestito ponte varato per Alitalia), il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola ha annunciato che se per Alitalia non ci saranno «soluzioni diverse», che risolvano la crisi della compagnia, allora si potrà fare ricorso alla legge Marzano ma adeguatamente modificata. Intanto all’Alitalia già si pensa ad applicare eventualmente una circolare dell’Inps che richiama la legge 2004 e stabilisce che in caso di crisi occupazionale, ristrutturazione aziendale, riduzione o trasformazione di attività il ministro del Lavoro può concedere il trattamento d’integrazione salariale straordinaria per 24 mesi sulla base di specifici accordi in sede governativa.
Nel marasma che la circonda Alitalia saluta la Borsa avendo deciso, infatti, Consob e Borsa Italiana di sospendere la quotazione del titolo.
Il presidente della Consob, Lamberto Cardia ha però, ricordato che nonostante la sospensione non cessa la vigilanza sulle mosse dell’azienda ricordando anche come la Commissione sia intervenuta nell’intera procedura di dismissione anche nei confronti dell’azionista di controllo per assicurare la diffusione di informazioni utili per il mercato.  (ore 9:50)