San Paolo – Prosegue il piano di crescita ed espansione Ducati nei paesi sudamericani. Dopo la costituzione della nuova filiale “Ducati Do Brasil”, avvenuta nell’ottobre del 2012, la Casa motociclistica italiana gestisce, distribuisce e offre servizio di assistenza in tutto il paese per i prodotti Ducati. Diretta da Ricardo Susini, in veste di managing director, affiancato da Marco Truzzi, service & after sales manager, Ducati ha il totale controllo della nuova filiale che ha sede a San Paolo.
 L’apertura del nuovo Show Room, nella prestigiosa Rua Faria Lima, la presenza di Claudio Domenicali (nel ruolo di Ceo Ducati Motor Holding), insieme a Roberto Righi (sales director Dmh)  e a Riccardo Susini (managing director Ducati do Brasil) è stata anche l’occasione per un incontro con la stampa, dove l’azienda e la filiale hanno confermato i programmi presentati nove mesi fa, avvalorando i piani di sviluppo e crescita anche in questo paese, che rappresenta il terzo mercato in assoluto per quanto riguarda la vendita delle moto di cilindrata medio alta.
 Prosegue anche l’accordo di collaborazione con Dafra Ltda per l’assemblaggio in Ckd di moto Ducati in Brasile. Lo stabilimento di Manaus è ormai operativo assemblando,  per il momento, sia Diavel che Monster 796, pronte per la consegna per un mercato in costante crescita e in grande evoluzione. Il Brasile è un paese dove Ducati è destinata ad occupare un ruolo sempre più importante e strategico, proseguendo con il positivo trend di crescita internazionale che, da alcuni anni, caratterizza questo iconico marchio motociclistico.
 <<Il mercato brasiliano delle motociclette è uno dei mercati più interessanti al mondo, il terzo in termini dimensionali per quanto riguarda le moto di cilindrata medio-alta. – ha dichiarato Claudio Domenicali durante la conferenza stampa – Nove mesi fa avevamo fatto delle promesse e oggiAggiungi un appuntamento per oggi siamo venuti a San Paolo per confermare l’impegno preso e condividere con i tanti ducatisti presenti in Brasile, la nostra presenza e i piani di sviluppo e crescita in questo importante mercato. L’apertura dello Show Room e la consegna delle prime moto assemblate presso lo stabilimento di Manaus, confermano il nostro impegno diretto nei confronti dei clienti brasiliani, ai quali vogliamo garantire il miglior servizio possibile in termini di vendita e post-vendita, oltre alla riprova dell’importanza strategica che Ducati attribuisce a questo mercato>>.
 Il giorno successivo all’evento a San Paolo, il Ceo Ducati si è recato a Buenos Aires per un altro importante appuntamento. In occasione del 6. Salon Internacional del Automovil, Volkswagen Argentina ha presentato un accordo commerciale che vedrà, attraverso il marchio Audi, l’importazione di moto Ducati in questo paese sudamericano, moto che saranno quindi distribuite ai concessionari Ducati presenti in Argentina, confermando i piani di sviluppo e crescita anche in questo Paese.
 <<Ulteriore conferma del nostro interesse al mercato sudamericano e al desiderio di valorizzarne l’alto potenziale che offre, arriva anche dall’accordo con Volkswagen Argentina – ha dichiarato Claudio Domenicali durante l’incontro al Salone – che, a partire da settembre 2013 importerà direttamente le nostre moto, per poi distribuirle alla rete dei concessionari Ducati presente nel paese e destinata a crescere nel medio termine. Un passo importante che sottolinea anche le infinite sinergie e opportunità che l’essere parte del gruppo Audi può significare per lo sviluppo del nostro brand>>.