Roma – Dopo poco più di due anni dall’entrata in vigore, il “Data-Base” ministeriale dei quiz per le patenti A e B ha subito la sua prima revisione: sono state infatti corrette alcune delle domande esistenti e sono stati introdotti 750 nuovi quesiti. Inoltre si è uniformata la prova teorica per tutte le categorie di patenti A e B, in modo che tutti i titolari di qualsiasi patente di categoria A e B abbiano una formazione completa, in vista di eventuali estensioni di categoria.
Nel dettaglio ecco le novità.
Nuovi quiz, nuovi argomenti. La ratio utilizzata per l’opportuno riesame delle proposizioni, si è, sostanzialmente ispirata a tre criteri guida: 1) riformulazione dei quesiti più complessi da interpretare; 2) ampliamento del data-base con quesiti su nuovi argomenti (introdotti per l’entrata in vigore delle nuove normative europee); 3) aumento dei quesiti relativi ad argomenti già presenti nel data-base.
Il listato, quindi, pur mantenendo inalterata la sua struttura, si arricchisce di oltre 750 quesiti, che vanno ad incrementare i seguenti argomenti:  comportamento ai passaggi a livello, campo visivo del conducente e uso degli specchi retrovisori, traino di un rimorchio, uso delle luci, uso delle cinture di sicurezza, uso del casco, abbigliamento di sicurezza per il motociclista, patenti di guida e sistema sanzionatorio, peculiarità relative alla guida di motocicli, percezione del motociclista da parte di altri utenti della strada, fattori di rischio legati a particolari elementi della strada, conoscenza di elementi e organi del veicolo (sia motoveicoli che autoveicoli) particolarmente importanti per la sicurezza della circolazione. 
 <<Con tale revisione  – afferma Teresio Viotti, presidente del network di autoscuole La Nuova Guida, network di 200 autoscuole lanciato dal Gruppo Sermetra nel 2009 –  si è fatto un ulteriore passo avanti verso la prospettiva di stimolare una preparazione più approfondita degli allievi. Infatti per una vera educazione alla guida responsabile e sicura, si deve puntare a rendere lo studio degli allievi sempre meno mnemonico e più consapevole: in Italia con questa integrazione siamo arrivati a un database di circa  7.200 quiz, in Spagna ne hanno 15.500 proprio per rendere più difficile imparare esclusivamente a memoria. Il Consorzio La Nuova Guida da anni porta avanti un forte impegno per preparare in modo scrupoloso gli allievi: abbiamo elaborato un nostro metodo certificato,  innovativo, che realizza un apprendimento graduale e che grazie alle nuove tecnologie permette continue verifiche della preparazione degli allievi prima di arrivare all’esame finale>>
I nuovi quiz saranno per tutti i candidati al conseguimento delle patenti di categoria A1, A2, A, B1, B, BE e B codice 96 . Infatti, non essendo prevista la ripetizione dell’esame teorico per chi volesse estendere una delle patenti di categoria A posseduta, a quelle di categoria B, e viceversa, ciascun titolare dovrà acquisire una formazione completa che gli permetta di conoscere le norme tecnico-comportamentali che regolano la conduzione di veicoli, appartenenti ad  entrambi  le categorie di patente e le relative estensioni.