Magdeburgo – Con un’asta di beneficenza in cui saranno donati i caschi di alcuni piloti di Formula 1, il produttore tedesco Schuberth GmbH sostiene le vittime dell'acqua alta presso la propria sede di Magdeburgo.
A tre giorni dal Gran Premio di Germania nel Nürburgring, i piloti che indossano caschi Schuberth, tra cui Fernando Alonso, Felipe Massa, Nico Rosberg, Nico Hülkenberg e Jules Bianchi, doneranno ciascuno un casco orinale da essi indossato durante la stagione in corso. Anche Michael Schumacher, partner di progettazione di Schuberth, sosterrà l'asta donando un casco indossato durante la stagione 2012, per la precisione in occasione del GP di Singapore. L'asta (in realtà saranno complessivamente sei) si tiene sulla piattaforma “eBay für charity” (www.schuberth.com/charity) e terminerà il 14 luglio.
Tutto nasce da quanto accaduto domenica 9 giugno, quando si è abbattuta con furia l'ondata di piena del fiume Elba sulla città capoluogo di Magdeburgo. Gli argini sono stati inondati e oltre 20.000 abitanti costretti a lasciare le proprie abitazioni. Anche la Schuberth è stata indirettamente colpita dall'inondazione: le strade di accesso sono state allagate e non è stato più possibile garantire l'approvvigionamento elettrico.
Marcel Lejeune, amministratore delegato Schuberth, descrive così la situazione: <<Migliaia di soccorritori (vigili del fuoco, protezione civile ed esercito) così come migliaia di volontari, hanno lottato contro la furia delle acque. Per la prima volta nella storia della nostra azienda siamo stati costretti ad interrompere il lavoro. Molti dei nostri dipendenti hanno prestato aiuto presso gli argini cercando anche di mettere al riparo i propri beni. Presto abbiamo capito che non dovevamo solo essere grati per l'azione dei soccorritori, ma che volevamo restituire qualcosa alle persone vittime dei danni>>.
Si è quindi subito pensato di organizzare un'asta di beneficenza a favore delle vittime delle inondazioni. Michael Schumacher: <<Partecipo volentieri a questa bella iniziativa del mio partner Schuberth e insieme speriamo tutti di ottenere un contributo che aiuti almeno ad alleviare le sofferenze delle persone colpite>>.
Anche Fernando Alonso, Felipe Massa, Nico Rosberg, Nico Hülkenberg e Jules Bianchi hanno direttamente segnalato il proprio sostegno. Durante il Gran Premio nel lontano Canada tutti avevano visto in tv le immagini dell’inondazione. Con i pezzi della collezione di Formula 1, che non sono altrimenti acquistabili, tutti i partecipanti coinvolti sperano di ottenere elevati proventi per le vittime delle inondazioni.
Gli offerenti possono da subito fare le proprie offerte sulla piattaforma d'asta “eBay für charity“ (www.schuberth.com/charity). I caschi saranno messi all'asta in sei singole sessioni parallele. La piattaforma è messa a disposizione da eBay gratuitamente.
Il sindaco di Magdeburgo, Lutz Trümper, ha espresso il proprio entusiasmo per questo impegno: <<È un'idea fantastica. Ringrazio Schuberth per il suo impegno e naturalmente tutti i piloti di Formula 1 disposti ad aiutare le persone della nostra città che sono in una situazione di grande emergenza a causa dell'alluvione del secolo. È bello vedere i celebri protagonisti dello sport internazionale impegnarsi per questa causa. Il loro esempio motiverà tanti altri in Germania a fare lo stesso affinché la vita possa andare avanti nella nostra città così come in tutte le altre regioni colpite>>.