Roma – Ci siamo. Agosto è il mese in cui “tradizionalmente” cominciano le ferie estive ma è anche il mese da bollino nero per la sicurezza stradale. Mare o montagna che sia, sono infatti tantissimi gli italiani che utilizzano l’auto per raggiungere i luoghi di villeggiatura intasando strade e autostrade. Proprio questo maggiore numero di spostamenti, il traffico, la fretta, la voglia di “estate”, sono la causa dei numerosissimi incidenti stradali che si verificano proprio ad agosto. A mettere gli automobilisti in allerta è Viasat Group, società leader in Europa nel settore della sicurezza satellitare,  rendendo noti gli ultimi dati disponibili pubblicati sulla nona edizione della Guida alla Sicurezza Stradale.
Secondo le ultime stime della Polizia Stradale, dei 205.638 incidenti stradali che si verificano ogni anno (536 al giorno), che provocano il decesso di 3.860 persone (oltre 10 al giorno) e il ferimento di altre 292.018 (800 al giorno), se maggio è il mese in cui si verificano più incidenti stradali (20.274), è agosto quello in assoluto “più triste” per numero di decessi (ben 386, 12 ogni giorno). In questo mese, anche a causa delle molte auto sulle strade, si verificano 16.768 incidenti stradali (oltre 544 al giorno) che provocano il ferimento di 24.599 persone (793 al giorno). Di questi incidenti “estivi”, il maggior numero (12.214) si verificano sulle strade urbane. A seguire le strade provinciali (1.774), le autostrade e i raccordi (1.024) e le strade statali (963).
È la Lombardia la regione dove si verificano in assoluto più sinistri (oltre 39.000 l’anno) e dove si muore di più (565 le vittime della strada), seguita dal Lazio (quasi 28 mila incidenti e 450 vittime), l’Emilia Romagna e la Toscana. Il sabato si conferma il giorno della settimana più pericoloso (641 decessi, 20 al giorno, e otre 42.000 feriti), soprattutto nella fascia notturna. I ragazzi (tra i 20 e i 24 anni) i più colpiti.
È proprio durante il periodo estivo che gli automobilisti sentono di più l’esigenza di servizi legati all’assistenza stradale, sanitaria e di infomobilità, spaventati da eventuali inconvenienti che si possono registrare durante lo spostamento in macchina verso le località di vacanza.
“In tal sensosi legge in una nota di Viasati dispositivi satellitari risultano essere determinanti: manualmente, premendo un pulsante, o in automatico (in caso di crash) è possibile infatti lanciare un Sos e ricevere sul posto soccorsi immediati (carro attrezzi, ambulanza, forze dell’ordine, a secondo del caso) grazie alla Centrale Operativa attiva 365 giorni l’anno, 24 ore su 24”.
Una vera e propria funzione salva-vita.
In più, è sempre bene informarsi sulla situazione del traffico e della viabilità per affrontare il viaggio in assoluta tranquillità anche d’estate. Non a caso, Viasat ha lanciato il servizio Info viabilità (in collaborazione con Cciss – Viaggiare Informati) disponibile per i clienti sulla web console e sulla Viasat appS (www.viasatapps.it), l’innovativa applicazione per smartphone. Infine, merita ricordare che installando un dispositivo satellitare, oltre a essere più sicuri e protetti, si può ottenere un consistente risparmio sulla polizza assicurativa. Come dire, vacanza, sicurezza e risparmio vanno a braccetto anche d’estate.