Hamamatsu – Suzuki ha annunciato i risultati consolidati del primo trimestre dell’esercizio fiscale 2013 (da aprile a giugno): le vendite risultano in crescita per due periodi consecutivi nel confronto con i pari periodi dei precedenti esercizi; gli utili operativi del trimestre, sia in valore sia in percentuale, sono i più alti del primo trimestre nella storia del Gruppo; le previsioni del risultato operativo sono riviste al rialzo.
Il fatturato consolidato del primo trimestre dell’esercizio fiscale ha raggiunto l’ammontare di euro 5,4 miliardi crescendo del 4,8% pari a euro 246 milioni rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, grazie soprattutto alla crescita dei mercati in Asia e Europa.
Il fatturato consolidato del mercato domestico giapponese è invece diminuito di euro 213 milioni rispetto al pari periododell’esercizio precedente, contraendosi complessivamente a euro 1,9 miliardi) con un decremento del 10% dovuto sostanzialmente al calo delle vendite dei veicoli montati (Oem). Il fatturato consolidato all’estero ha toccato i 3,5 miliardi di euro aumentando di +15,3% pari a euro 459 milioni rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente.
In termini di utile consolidato, quello operativo ha raggiunto i 350 milioni di euro annunciando così una crescita del 23,7% pari a 67 milioni di euro rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, mentre l’utile della gestione ordinaria è cresciuto di +17,3% pari a euro 55 milioni rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, passando così a euro 375 milioni). L’utile netto è aumentato di 10,5% pari a euro 20 milioni sempre in riferimento al pari periodo dell’esercizio precedente, passando così a quota euro 214 milioni.
Il Gruppo è stato in grado di sviluppare sensibilmente l’utile operativo, così come è riuscito a incrementare i proventi del comparto automobilistico in Giappone e in Asia.
L’ammontare dei proventi e il margine derivante dall’utile operativo, l’utile della gestione ordinaria e l’utile netto si attestano tra i più alti di sempre rispetto al primo trimestre degli esercizi precedenti.
Nel settore automobilistico, il Gruppo ha ampliato le vendite domestiche delle minicar grazie all’utilizzo della Suzuki Green Technology, che è stata adottata anche da WagonR e Spacia. Suzuki Motors Corporation ha anche consolidato l’espansione commerciale automotive, introducendo nuove versioni come Spacia Custom e Alto Lapin Chocolat.
Per quanto riguarda l'estero, mentre le vendite in Indonesia e Thailandia sono in aumento, il previsto incremento delle vendite in India ha subito uno stop a causa di un sostanziale rallentamento dell’economia locale e all’aumento del prezzo del carburante.
In questo quadro generale, il fatturato consolidato del comparto automobilistico è aumentato del 3,3%  pari a euro 150 milioni rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, per un totale complessivo di euro 4, 7 miliardi.
L’utile operativo consolidato è cresciuto di +19,3% equivalente a euro 58 milioni rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, per un totale di euro 356 milioni che segna il livello più alto di sempre di questo indice nel primo trimestre.
Nel settore motociclistico, il fatturato consolidato è aumentato di 11 +18,5% pari a euro 87 milioni rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente,per un totale complessivo di euro 559 milioni. Tale incremento è dovuto principalmente all'aumento delle vendite in Europa e alla fluttuazione dei cambi. Sebbene l’utile proveniente dalle esportazioni dal Giappone siano migliorati, si segnala una perdita operativa pari a euro 21 milioni dovuti dalle difficoltà di generare la redditività necessaria sul mercato asiatico.
Nel comparto Marine e nelle restanti attività di Suzuki Motor Corporation, il fatturato netto è aumentato di +8,8% pari a euro 8,7 milioni rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, attestandosi a euro 115 milioni e l’utile operativo consolidato è aumentato di +25% pari a euro 3,2 milioni) rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, per un totale euro 16 milioni.
Per quanto riguarda i risultati suddivisi per aree geografiche, Giappone e Asia hanno segnato il più alto livello di utile operativo consolidato di sempre.
Suzuki Motor Corporation ha rivisto le previsioni dei risultati operativi consolidati, soprattutto in considerazione della dinamica dei tassi di cambio, dell’andamento delle vendite e della consistenza delle spese in conto capitale.