Carrara – La storia recente dell’Italia è caratterizzata da una serie di eventi e calamità ambientali che hanno causato gravi danni e situazioni di criticità sociale e ambientale. Le Istituzioni hanno iniziato da tempo a creare strutture che consentono di intervenire per offrire i primi soccorsi alle comunità interessate ma c’è ancora molto da fare per attivare sinergie che consentano di ottimizzare l’impegno con la collaborazione attiva e cosciente dei cittadini. Occorre dunque stimolare anche una crescita culturale dei singoli e delle Comunità che devono essere le prime ad essere coinvolte nella gestione delle calamità creando i presupposti per una forte collaborazione.
Per questo nasce Prot.Com, acronimo di Protezione Civile e Comunità attiva, mostra convegno che si terrà a CarraraFiere dall’11 al 13 ottobre nel quadro di a 4x4Fest, salone dell’auto a trazione integrale che mette in mostra veicoli offroad che hanno caratteristiche tecniche e prestazioni di eccellenza ed è considerata la vetrina dei mezzi in grado di assolvere anche a missioni che si svolgono in assoluta emergenza. Fra i settori merceologici del Salone dell’auto a trazione integrale sono presenti, da sempre, i veicoli speciali e le attrezzature di soccorso e sicurezza.
<<La scelta di organizzare Prot.Com a CarraraFiere – dice il direttore Paris Mazzanti annunciando l’evento – è strettamente legata alle caratteristiche espositive di 4x4Fest ma nasce anche da altre considerazioni come la centralità, a livello territoriale sia locale che nazionale, della nostra struttura che è diventata un punto di riferimento per la Protezione Civile in occasioni di gravi calamità che hanno colpito la Liguria e l’alta Toscana. L’esperienza vissuta direttamente collaborando anche agli interventi di emergenza ci ha convinto della necessità di un momento di riflessione aprendo un tavolo di confronto e collaborazione con le Istituzioni e le Associazioni impegnate nelle emergenze>>.
Prot.Com sarà dedicata al complesso e delicato mondo che ruota attorno alla Protezione Civile ed alle attività che vengono svolte in questo ambito con una rassegna di prodotti, tecnologie e servizi ma anche esperienze offerte da associazioni del volontariato che hanno sempre offerto il loro impegno con entusiasmo e abnegazione maturando esperienze importantissime nelle emergenze più difficili, dai terremoti alle alluvioni, che hanno interessato aree importanti del Paese.
In parallelo alle attività espositive che prevedono la partecipazione gratuita delle associazioni del volontariato e un’area “business” riservata alle aziende è prevista un’importante attività convegnistica con iniziative dedicate sia agli aspetti tecnici degli interventi da realizzare in occasione di calamità naturali sia al coinvolgimento di tutti i soggetti che devono avere parte attiva nelle situazioni di particolare gravità. Sarà il tema del convegno già programmato per sabato 12 ottobre per trattare e approfondire il ruolo delle comunità come strumento strategico per la prevenzione e la gestione delle criticità ambientali. Se prevenire è importante come intervenire Prot.Com è il salone che sostiene un percorso di responsabilità collettiva nelle emergenze.