Milano – Nel 2012 sulle autostrade che fanno parte dell’Aiscat (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori) è diminuito il numeri degli incidenti (-13,9%) rispetto al 2011, così come è diminuito il traffico (-7,1%); si è registrato, però, un leggero incremento del numero di morti negli incidenti (+2,9%). Questi dati derivano da un’elaborazione del Centro Studi Continental.
“A livello complessivo – si legge nel rapporto dell'Aiscat su traffico e sicurezzail 2012 ha mostrato un miglioramento notevole per quanto riguarda l’incidentalità: si sono registrati ben mille eventi in meno rispetto al 2011”.
La mortalità, però, con 249 decessi contro i 242 del 2011, ha registrato un lieve aumento. La contrazione del traffico autostradale, invece, è dovuta principalmente alla generale crisi economica; c’è però da considerare anche che il traffico di veicoli pesanti è stato condizionato dal fatto che le festività natalizie sono cadute in giorni infrasettimanali, con un conseguente aumento dei giorni di blocco della circolazione.
Per contribuire a ridurre ulteriormente gli incidenti ed anche la mortalità, il Centro Studi Continental ricorda agli automobilisti che è di fondamentale importanza rispettare le norme che regolano la circolazione e mantenere efficienti le condizioni generali degli autoveicoli. In particolare bisogna controllare con regolarità lo stato d’usura dei pneumatici. I pneumatici, infatti, sono il solo punto di contatto tra il veicolo e il fondo stradale e quindi rappresentano un elemento primario per la sicurezza della circolazione. È essenziale verificare con regolarità la loro pressione di gonfiaggio e le loro condizioni esterne (accertandosi che non siano presenti tagli, abrasioni o rigonfiamenti sospetti). Il codice della strada prevede che i pneumatici debbano essere obbligatoriamente sostituiti quando la profondità degli incavi del battistrada raggiunge il livello di 1,6 mm, ma è buona norma prendere in considerazione la sostituzione già quando si raggiunge il livello di 3 mm per garantire la giusta efficienza in caso di pioggia.