Roma – Land Rover nel corso di una cerimonia ufficiale ha donato 60 veicoli alla Croce Rossa britannica ed alle sue consorelle nel mondo. Le Land Rover sono state ufficialmente consegnate al Principe di Galles, Presidente della Croce Rossa, nei giardini di Buckingam Palace dove Defender, Discovery e Freelander sono stati allineati a formare la bandiera della Croce Rossa. Il 2008 segna anche il centesimo anniversario della Royal Charter, riconoscimento concesso da Edoardo VII alla Croce Rossa britannica. I due anniversari costituiscono un’opportunità ideale per celebrare l’impegno dei volontari, del personale e dei sostenitori della Croce Rossa, e per ricordare il valido contributo offerto a questa organizzazione dalla Land Rover e dai suoi veicoli per oltre 60 anni. Una metà dei veicoli donati durante la cerimonia verrà inviata nei vari paesi del mondo per il trasporto di materiali e personale d’ emergenza, laddove gli aiuti rivestono un’importanza vitale, come in occasione degli eventi più catastrofici, quali cicloni, alluvioni, terremoti. Tra le Società della Croce Rossa che riceveranno le Land Rover figurano quelle della Sierra Leone, del Lesotho e della Mongolia che, grazie a queste, potranno avere accesso ai territori più impervi ed isolati. Gli altri veicoli resteranno in UK, per contribuire alle operatività locali in caso di emergenze stradali, eventi pubblici o esondazioni di corsi d’acqua. Qualche Land Rover verrà trasformata in ambulanza e quindi dotata delle necessarie attrezzature, delle barelle e dei medicinali. La donazione fa parte dell’impegno assunto dalla Land Rover di raccogliere fondi per oltre un milione di sterline, entro i prossimi due anni, durante lo svolgimento del Land Rover G4 Challenge. (ore 16:10)