Parma – Fiere di Parma e Apc (Associazione produttori caravan e camper) tirano le somme del Salone del Camper 2013, conclusosi domenica e danno appuntamento agli oltre 127mila appassionati che hanno visitato i padiglioni alla quinta edizione, in programma dal 13 al 21 settembre 2014. Numerosi gli obiettivi raggiunti quest’anno: oltre all’aumento del 6% dei visitatori, molti dei quali al primo approccio con il mondo del plein air, grande la soddisfazione delle case produttrici che hanno registrato un aumento del 15% delle vendite nel corso della manifestazione fieristica.
 Le aziende produttrici, gli addetti ai lavori e gli amanti e curiosi del turismo en plein air si sono dati appuntamento a Parma per la quarta edizione del Salone del Camper 2013, arricchita di importanti novità, eventi e appuntamenti serali. La completezza espositiva e la ancor più ricca offerta di servizi hanno fatto sì che fossero oltre 127 mila i visitatori del Salone.
Crescono del 15% le vendite e aumentano sensibilmente le intenzioni d'acquisto da formalizzare entro le prossime settimane. Quest’anno l’appuntamento è stato particolarmente proficuo per le oltre 300 aziende espositrici, tra le quali si riscontra un beneaugurante incremento del 15% delle vendite di autocaravan nel corso della manifestazione, con un interessante ritorno di interesse per la categoria dei mansardati a sottolineare un nuovo avvicinamento delle famiglie giovani al turismo plein air. Circa 600 i veicoli esposti, con una netta dominanza dei veicoli motorizzati rispetto alle caravan. Fiat, con le meccaniche della serie Ducato, mantiene la supremazia indiscussa con una quota di mercato ampiamente superiore al 70%.
Boom di voucher venduti nel corso del Salone del Camper 2013: 3.793 Rental Pack 99 euro, +57% rispetto all’anno scorso. L'iniziativa, ideata da Fiere di Parma e Apc in collaborazione con Assocamp, che permette di noleggiare un veicolo per un weekend e vivere un’esperienza di viaggio all’aria aperta acquistando un voucher da 99 euro, ha avuto anche quest’anno un successo incredibile, battendo il suo stesso record. L’iniziativa si rivolge alle nuove potenziali fasce di utenti.
Migliaia di bambini si sono divertiti nell’Area Family ad Fun a loro dedicata, arricchita di laboratori di magia e numerosi giochi. Gli amici a 4 zampe hanno partecipato ai percorsi di Dog Agility aiutati dagli esperti del Centro Cinofilo San Michele. Curiosi e addetti ai lavori hanno assistito ai rocamboleschi salti in bike dei giovani atleti che si sono esibiti nell’Area Sport in Natura.
<<Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato Paolo Bicci, presidente di Apcdei risultati raggiunti in questa quarta edizione del Salone. L’aumento dei visitatori rispecchia il crescente interesse da parte del pubblico italiano nei confronti del camper style e del viaggio en plein air, come testimoniato dalla crescita dell'export, che si attesta all’80% della produzione grazie alla qualità del made in Italy. Tuttavia, le difficoltà di accedere ai finanziamenti sono un limite per le numerose famiglie italiane interessate ad acquistare un camper o sostituire il veicolo ricreazionale che posseggono da anni. L'anzianità del parco circolante continua infatti ad aumentare: il 61,5% delle autocaravan ha più di 10 anni, di queste circa la metà supera i 20 anni. Dobbiamo lavorare insieme al superamento di tali limiti. Certamente, ci auguriamo che i dati positivi emersi dal Salone del Camper possano essere un primo segnale di uscita da una crisi economica e finanziaria che ha toccato anche il nostro settore. Sicuramente è una base incoraggiante da cui ripartire per il rilancio del comparto industriale del caravanning>>.
<<Possiamo affermare con certezza, dati alla mano, che il Salone del Camper di quest’anno – ha detto Antonio Cellie, amministratore delegato di Fiere di Parmaè stato un successo per il numero dei visitatori, oltre 127mila, +6% rispetto al 2012, per i segnali positivi e la soddisfazione degli espositori, per il numero di voucher ‘Rental Pack’ venduti, per tutti coloro che hanno visitato i nostri padiglioni pur non essendo mai saliti su un veicolo ricreazionale. La Fiera, frutto della joint venture vincente tra Apc e Fiere di Parma orientata all'interesse dell'espositore e del visitatore, si riconferma dunque la manifestazione di riferimento a livello nazionale e la seconda europea e il punto d’incontro ideale tra domanda e offerta del settore del caravanning. Una vera passione per il plein air che ci ha portato ad acquisire competenze e commitment unici in Europa. Durante la crisi le fiere devono diventare poi più efficienti ed è per questo, ad esempio, che sono state fornite condizioni di accesso al media fieristico straordinariamente convenienti. Hanno contribuito, inoltre, in maniera determinante al raggiungimento del risultato la scelta di riproporre e arricchire le aree tematiche presenti in Fiera, dedicate alla famiglia e a tutte le attività che si possono svolgere in libertà e all’aria aperta. Non mi resta che dare a tutti appuntamento al Salone del Camper 2014 presso il quartiere fieristico di Parma dal 13 al 21 settembre>>.