Detroit – Ford continua a ridurre l’impronta ambientale implementando tecniche di produzione che fanno un utilizzo ridotto di acqua e lubrificanti, migliorando anche la qualità dell’aria all’interno delle fabbriche. Sei fabbriche Ford in Nord America, Europa e Asia Pacific, destinate a raddoppiare entro il prossimo anno, si avvalgono già oggi del processo MQL (Minimum Quantity Lubrication), che permette di lavorare i componenti metallici riducendo la quantità di materiali utilizzati per la lubrificazione e il raffreddamento. Il processo utilizza degli iniettori che nebulizzano con estrema precisione acqua e lubrificanti nell’esatto punto in cui sono necessari per la manifattura e la lavorazione, a differenza dei sistemi classici in cui i componenti vengono costantemente irrorati di liquido per essere raffreddati. Per una linea di produzione standard, il sistema MQL permette di risparmiare più di un milione di litri d’acqua ogni anno.
<<Ridurre l’impronta ambientale delle nostre fabbriche è uno dei punti cardine dell’impegno ecosostenibile di Ford ha dichiarato Andrew Hobbs, direttore qualità ambientaleIncrementando in tutto il mondo il numero di fabbriche in cui di nuovi processi come l’MQL, continueremo a rendere più efficiente l’utilizzo delle risorse a tutto vantaggio dell’ambiente>>.
Con la produzione MQL si riduce dell’80% anche la quantità di lubrificanti: per la produzione di un blocco motore o di una trasmissione oggi Ford ne impiega solo 100 millilitri, circa ½ bicchiere. Non necessitando di un impianto di raffreddamento dedicato, il sistema riduce anche l’utilizzo di energia e ne azzera le relative emissioni di CO2. Non generando vapori, migliora inoltre la qualità dell’aria nelle fabbriche rispetto ai metodi tradizionali.
Attualmente questa tecnologie è stata implementata nelle fabbriche Ford di Changan (Cina), Craiova (Romania), Colonia (Germania), Livonia (Michigan), Romeo (Michigan), Van Dyke (Michigan)
 <<Porteremo la tecnologie MQL in un numero sempre maggiore di strutture, sottolineando il nostro impegno nel rendere i processi di produzione sempre più avanzati e sostenibili>>, ha aggiunto Bill Russo, direttore produzione motori.
Ford continua a perseguire l’obiettivo della riduzione del 30%, entro il 2015, dell’utilizzo di acqua. Tra il 2000 e il 2012 Ford ha ridotto globalmente del 62% l’utilizzo di tale risorsa.