Rimini – Un incremento del 10,4% rispetto all’anno scorso: l´affluenza record di visitatori professionali, 93.125  e oltre mille imprese,  su 100mila metri quadrati di esposizione allestiti nei sedici padiglioni di Ecomondo-Key Energy, dimostrano che in Italia esiste una volontà  concreta di creare opportunità  per un futuro anti crisi, rispettoso dell´ambiente ed orientato alla cultura dell´efficienza nell´utilizzo e nel riutilizzo di materie ed energie.
Gli  stati generali della Green Economy, coordinati dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile, inaugurati insieme alle  manifestazioni fieristiche dal ministro dell´Ambiente Andrea Orlando e chiusi dal ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato hanno posto le basi di un piano strategico di sviluppo verde per l’Italia che darà i suoi frutti nei mesi a venire.
H2R – Mobility for Sustainability, grazie alla presenza di partner importanti (Arval, Bmw, Bosch, Fiat, Ford, Enel, Mazda, Mercedes-Benz, Nissan, Volkswagen, Volvo) che hanno saputo attirare decine di migliaia di persone attorno ai loro modelli e proposte di  tecnologie a basso impatto ambientale, ha contribuito a decretare il successo di una manifestazione che vuole  diventare punto di riferimento per partner all’avanguardia e Case auto espositrici.
Grande successo dei test drive su strada dei modelli messi a disposizione:  gli istruttori della scuola di pilotaggio Drivevent hanno accompagnato pubblico, espositori e media accreditati a bordo delle più recenti innovazioni in termini di mobilità sostenibile in un percorso appositamente studiato per evidenziarne ogni potenzialità. 145 prove al giorno pari a ben 580 prove su strada nei quattro giorni di manifestazione sono andate ben oltre le più rosee aspettative degli espositori che stanno seriamente valutando l’ipotesi di aumentare sensibilmente il parco auto a disposizione dei test-drive per la prossima edizione.
Un ricco calendario di convegni ed incontri ha accolto appassionati ed esperti, ricercatori e manager in un esclusivo connubio fra ricerca, industria e istituzioni e dal confronto sono emersi interessanti spunti di riflessione. L’auto che rivendica un ruolo importante nella nostra quotidianità è sempre più green ed in un mercato prevalentemente costituito da mezzi a combustione interna tradizionali i produttori investono molto in tecnologie all’avanguardia che limitino le emissioni dannose, migliorando l’efficienza e garantendo al contempo prestazioni ottimali. L’auto è sempre più “connessa” all’interno delle smart cities, si interfaccia con gli smart phones e diventa lei stessa uno strumento in grado di interagire con le connettività personali e di creare, attraverso APP appositamente progettate, occasioni di formazione e promozione di una guida consapevole e sicura; il green business, dunque come opportunità per l’auto, a condizione di “contaminare”,far comunicare il mondo dell’auto con altre realtà, individuando strumenti per allargare il concetto della mobilità, ed imparare a far sistema.
Nelle quattro giornate di manifestazione ben 400 sono stati i giornalisti accreditati, più di 150 milioni i contatti media raggiunti, oltre all´imponente coinvolgimento di pubblico tramite i social network che hanno consentito 150mila visualizzazioni dei contenuti su Facebook, mentre sono 7mila i tweet che hanno utilizzato gli hashtag ufficiali.
H2R – Mobility for Sustainability 2014 si svolgerà dal 5 all´8 novembre 2014 in contemporanea con Ecomondo e Key Energy: un altro grande appuntamento fieristico per la Green Economy.