Milano – L’annullamento dell’edizione 2013 del Motor Show di Bologna sembrava potesse lasciare l’Italia orfana di un salone dell’auto. E invece, dopo i rumors e le voci degli ultimi giorni, arriva la notizia ufficiale della nascita del Milano Auto Show.
L'annuncio della nuova manifestazione, in programma per la prima edizione dall'11 al 21 dicembre 2014,è stata data oggi da Alfredo Cazzola, amministratore unico di Promotor Srl, e da Enrico Pazzali, AD di Fiera Milano.
Il Salone del 2014 sarà ospitato a Fiera Milano Rho, il moderno quartiere espositivo già teatro annualmente della principale esposizione di moto al mondo, l’EICMA, con un'area esterna di 60mila metri quadrati ideale per i test drive ed altri eventi di contorno (come già oggi avviene proprio per l’Eicma e uno dei motivi del grande successo del Motor Show di Bologna).
<<Milano Auto Show entra nel panorama dei Saloni internazionali dell'automobile – ha dichiarato Alfredo Cazzola – con l'obiettivo di dare un'efficace e condivisa piattaforma al settore delle quattro ruote attraverso un concept fieristico innovativo, che sappia trarre grande valore da un territorio trend setter come l'area milanese>>.
Lo stesso Cazzola ha specificato che saranno quattro i grandi temi su cui si focalizzerà l'evento: Smart Energy (un'ampia fotografia dell'offerta dei sistemi di propulsione alternativa a basso impatto ambientale), Lifestyle (automobile e stili di vita emergenti), Design (nuove tendenze dello stile automobilistico) e Infotainment (il veicolo come device a supporto dell'automobilista).
<<Pensiamo – ha spiegato Cazzola – a un Salone che sappia indicare le nuove tendenze, che sia in grado di preparare il visitatore per tempo e accompagnarlo nella visita. Un Salone che svolga un ruolo determinante nella scelta d'acquisto, che è la motivazione prevalente del visitatore. Un Salone fortemente emozionale, che attrae, diverte e coinvolge attraverso una ricchissima offerta di iniziative live. Un Salone che sappia sfruttare tutte le opportunità offerte dai social network e dalle soluzioni multimediali per offrire agli espositori un ampio ritorno di immagine>>.
Milano Auto Show 2014 potrà contare anche sul forte supporto dell'ente fieristico. <<C'è una ragione, oltre al legame storico tra la Fiera e l'automobile che condividiamo con Cazzola – ha detto Pazzali – ed è l'ambizione di dare all'auto una piattaforma di sviluppo e rilancio dei consumi di livello internazionale, in grado di competere con i grandi saloni europei e di supportare un comparto che ha ancora molto da offrire. Può contare su un formidabile patrimonio industriale e tecnologico, su una tradizione di design e gusto che il mondo ci invidia e, non dimentichiamolo, su un parco circolante di 37 milioni di veicoli. Siamo convinti che Milano garantisca le migliori condizioni ambientali per un successo, non solo per le caratteristiche qualitative e la notorietà internazionale del suo centro espositivo, ma anche perché la nostra città è una riconosciuta icona del bello e delle tendenze del gusto>>.
A margine della notizia diffusa oggi, un portavoce della Fiat ha precisato che <<non crediamo esistano le condizioni per far nascere un nuovo salone. Le difficoltà dei mercati hanno portato in questi ultimi anni alla chiusura di importanti sedi espositive in grandi città europee. Pensiamo che il salone di Francoforte, che si alterna annualmente a quello di Parigi, e soprattutto il motorshow di Ginevra siano più che sufficienti per l’esigenza dei produttori, dei media e del pubblico>>.