Colonia  – Ford ha prodotto il 10milionesimo veicolo dotato del sistema di connettività e comandi vocali avanzati Sync, tecnologia che ha debuttato sei anni fa negli Usa dove ha riscontrato uno straordinario successo. In Europa è stato lanciato lo scorso anno, ed è oggi disponibile a bordo di B-Max, Fiesta, Focus, C-Max, C-Max7, Kuga e delle famiglie Transit e Tourneo.
<<Il Sync per Ford rappresenta molto più che una tecnologia di bordo come tante altre: ha cambiato il modo stesso in cui guardiamo alla nostra aziendaha dichiarato Jim Farley, vice presidente esecutivo, marketing globale, vendite e assistenza, di Ford e Lincoln, in occasione della conferenza “Connected Car Expo” al Salone di Los Angeles –  Il Sync ci ha aiutato a ridefinire la nostra identità: oggi non siamo solo un costruttore d’auto, ma siamo a pieno titolo innovatori e produttori di tecnologia. Ha cambiato il modo in cui portiamo avanti il nostro business e la velocità con cui riusciamo a soddisfare le aspettative dei clienti. Il Sync incarna molti dei valori Ford, come la capacità di trasformare idee innovative in prodotti moderni, accessibili e in grado di rendere la vita più agevole a milioni di persone>>.
In Europa nei prossimi mesi saranno implementate nuove funzioni, come il controllo vocale delle app degli smartphone tramite la tecnologia Ford AppLink. La nuova EcoSport sarà una delle prime auto Ford europee a essere dotate di questa funzione, che si è già rivelata molto popolare in Nord America, dove equipaggia più di un milione di veicoli.
Quando Ford ha iniziato a sviluppare il Sync, aveva chiara l’idea che gli smartphone e i lettori digitali di musica avrebbero rivestito un ruolo sempre più importante nella vita di tutti i giorni, e ha sviluppato un’architettura flessibile e aggiornabile, in grado di collegarsi, tramite protocolli come l’Usb e il Bluetooth, a ogni tipo di dispositivo.
<<Abbiamo trasformato l’auto in una vera e propria piattaforma digitale, a bordo della quale gli sviluppatori di app possono integrare funzioni e servizi in grado di aggiungere ulteriore valore ai nostri prodottiha aggiunto FarleyCon più di un miliardo di smartphone in servizio in tutto il mondo, ci aspettiamo che la connettività continuerà ad avere un peso progressivamente sempre maggiore>>.
In Europa Ford punta a implementare il Sync su 3,5 milioni di veicoli entro il 2015, e sta continuando ad aggiornare la piattaforma per renderla sempre più versatile e in linea con i cambiamenti degli scenari tecnologici.
<<Il nostro impegno è fare in modo che le tecnologie di connettività trasformino le auto in sistemi intelligenti in grado di fornire soluzioni per migliorare le attività di tutti i giorniha dichiarato Doug VanDagens, direttore Servizi di connettività, di FordPer noi questo vuol dire, ad esempio, che l’auto sarà in grado di ricevere informazioni e gestire servizi di ogni genere, mettendoli a disposizione del guidatore, migliorando comfort, integrazione e sicurezza. Il nostro obiettivo è trasformare l’auto connessa in un’auto intelligente>>.
I sistemi cloud e la comunicazione con i sensori dell’auto sono i punti chiave verso cui procede lo sviluppo del Ford Sync per realizzare tecnologie in grado di trasformare l’auto in un hub di connettività intelligente. Il perfezionamento del riconoscimento del linguaggio naturale migliorerà l’interazione tra uomo e macchina, mentre i sistemi di apprendimento digitale permetteranno alle tecnologie di adattarsi all’utente e alle proprie abitudini, offrendo servizi sempre più personalizzati e precisi.