Milano – Sono di questi giorni le notizie sulla profonda crisi del trasporto pubblico locale: Firenze, Napoli e Genova sono solo alcuni dei grandi centri colpiti da disagi. I pendolari toscani si sono trovati costretti ad aprire gli ombrelli durante il viaggio su un treno regionale per proteggersi dalla pioggia che cadeva all’interno del vagone. A Napoli i mezzi pubblici sono rimasti parcheggiati nei depositi per mancanza di carburante. Genova è rimasta paralizzata per giorni a causa di uno sciopero.
In questo clima di incertezza e disagio, sono sempre più numerosi gli italiani che scelgono di condividere l’auto come soluzione ottimale per i propri spostamenti. La possibilità di raggiungere la propria destinazione evitando il sovraffollamento e i disagi legati al trasporto pubblico, viaggiando a bordo di un’auto in compagnia di altre persone, viene scelta da un numero crescente di persone. Soltanto a Genova, nei giorni dello sciopero, il numero di passaggi condivisi con BlaBlaCar.it è aumentato del 35%, e sono in costante crescita i passaggi offerti sulle tratte medio-lunghe, a dimostrazione del fatto che molte persone scelgono ormai la condivisione dell’auto in alternativa a treni o aerei.
Secondo i dati di BlaBlaCar.it, poi, per il ponte di Ognissanti solo in Italia 10.000 persone si sono spostate condividendo l’auto per raggiungere le mete prescelte per un ponte fuori porta o una visita in famiglia.
<<Siamo estremamente soddisfatti di come anche nel nostro Paese stia prendendo piede la condivisione di posti in auto come soluzione in grado di offrire risparmio, flessibilità e minore impatto ambientale– ha dichiarato Olivier Bremer, country manager Italia di BlaBlaCar -.Scegliendo BlaBlaCar.it si può infatti viaggiare da Roma a Milano con soli 30 euro. Questa soluzione, inoltre, mette al riparo da qualsiasi disagio legato a scioperi del trasporto pubblico e rende possibile viaggiare in compagnia e conoscere nuove persone>>.