Milano – Due Saloni internazionali si contendono l’attenzione della stampa e del grande pubblico in questo finale d’anno: il Los Angeles International Auto Show, fondato nel 1907, uno dei più importanti saloni americani, e il Tokio Auto Show, irrinunciabile appuntamento biennale che riunisce nella capitale del Giappone il meglio dei marchi auto asiatici e non solo. Alcantara è stata come sempre protagonista di entrambi gli appuntamenti, “vestendo” vetture lussuose, sportive, eleganti e originali. Sempre all’avanguardia.
Presentata in contemporanea a entrambi i saloni, ha fatto molto parlare di sé la nuova Porsche Macan, nuovo suv compatto e sportivo e prima vettura di questo genere per la Casa di Stoccarda. Per gli interni della versione Turbo della vettura, in particolare i montanti e il padiglione, Alcantara è stata una scelta obbligata, un irrinunciabile tocco che evoca insieme lusso e sportività. In anteprima mondiale a Tokio anche la Porsche Panamera Turbo S executive equipaggiata con interni in Alcantara, senza dimenticare la Porsche Cayenne GTS con un allestimento che parla completamente italiano.
Anche le altre tedesche confermano la loro predilezione per gli interni a firma Alcantara, così Audi con le R8, R7, R6, A8 L Tdi, A5 2.0 T; Volkswagen con la Golf e Bmw con 135i, Z4 e M6. La Bmw M6 presenta un tetto in carbonio rivestito internamente in Alcantara, che consente una riduzione del peso del 58% e permette un ulteriore abbassamento del baricentro dell’auto.
A Los Angeles Alcantara viene scelta anche per il padiglione della nuova Ford Edge Concept, una world première molto attesa: si tratta infatti del nuovo e del più grande suv di casa Ford. Da oltre oceano anche Tesla utilizza il materiale per la leggerezza, fondamentale per le supersportive, e l’eleganza di Alcantara. Qui il focus è anche sulla sostenibilità: i migliori interni per una vettura elettrica non possono che essere in un materiale Carbon Neutral come Alcantara.
A Tokio Nissan sceglie Alcantara per il volante dell’allestimento Nismo di tutta la gamma, dalla Juke alla grintosissima GT-R, qui in anteprima mondiale. Versione ispirata alle corse della leggendaria supersportiva, GT-R ha le caratteristiche delle supercar da pista che con Nismo, la divisione del marchio Nissan specializzata nell'automobilismo sportivo, ne ha sviluppato la massima espressione. Il volante in Alcantara, con impunture rosse su materiale grigio scuro, garantisce l’aderenza anche in condizioni di utilizzo sportivo estremo, mentre la tacchetta rossa a “ore 12” evoca emozioni da circuito (le supersportive presentano questa indicazione evidente sul volante per non perdere la direzione delle ruote).
La francese Peugeot conferma la scelta di stile Alcantara per i sedili e gli interni della 2008, molto attesa al suo debutto sul mercato giapponese, e per la RCZ.
Da Los Angeles spicca invece Maserati che veste con Alcantara made in Italy la Granturismo MC, anche nella versione convertibile e la Ghibli. Anche Chrysler allestisce la 200S con pannelli porta e sedili in Alcantara perforata.
La visita ai Saloni di Los Angeles e di Tokio si conclude con una riflessione: qualsiasi sia lo stile o l’esigenza tecnica di una vettura, Alcantara è la soluzione ideale per esaltare la personalità degli interni. Leggera nel peso, sostenibile per l’ambiente, elegante e morbida al tatto, con infinite possibilità di personalizzazione dettate da un approccio “su misura” col costruttore, innovativa nelle soluzioni grazie alla creatività di un centro stile all’avanguardia, pratica, traspirabile, lavabile … senza dimenticare una caratteristica molto amata sia da produttori che da amanti delle auto: il grip fondamentale per le supersportive.