Bruxelles – Goodyear Europa Medio Oriente e Africa (Emea) ha presentato oggi i risultati di un nuovo progetto di ricerca realizzato con la Federazione europea delle autoscuole (Efa). Insieme alla ricerca, Goodyear Emea ha pubblicato un Libro Bianco sulla sicurezza stradale  “La sicurezza alla guida innanzitutto: migliorare la sicurezza stradale dei neopatentati”. Il Libro Bianco è stato presentato e discusso oggi a Bruxelles a una tavola rotonda organizzata dal Consiglio europeo per la sicurezza dei trasporti.
Il progetto analizza gli atteggiamenti degli istruttori di guida europei rispetto alla sicurezza stradale dei giovani automobilisti. La ricerca si basa su una precedente indagine di Goodyear sulla sicurezza stradale dei neopatentati e fornirà raccomandazioni ai politici, agli attori della sicurezza stradale e all’industria automobilistica per migliorare la sicurezza stradale dei neopatentati. La ricerca è la quarta indagine annuale sulla sicurezza stradale di Goodyear ed è la prima che si concentra sul ruolo svolto dalla formazione degli automobilisti.
Per il secondo anno consecutivo Goodyear Emea lavora a stretto contatto con l’Efa. Alla base della ricerca vi è una nuova indagine condotta su 2.334 istruttori di guida nell’Unione europea e su alcuni campioni rappresentativi in Russia, Turchia e Sudafrica. E’ la prima indagine di questo tipo che riunisce su scala così vasta le opinioni degli istruttori di guida e rileva alcuni risultati interessanti, come il ruolo fondamentale dei genitori nello sviluppare i comportamenti di guida dei giovani e le profonde differenze nella formazione degli automobilisti nei vari paesi.
Goodyear Emea ed Efa hanno usato la ricerca per preparare insieme il Libro Bianco che illustra gli aspetti che i politici possono prendere in considerazione per garantire che i giovani imparino a guidare in modo sicuro. Con la ricerca, Goodyear Emea ed Efa si propongono di rivelare le questioni che stanno più a cuore alla categoria degli istruttori di guida, e di esplorare diversi approcci per sensibilizzare i giovani a una guida sicura e responsabile. Le raccomandazioni di Goodyear EMEA invitano i politici ad inserire la manutenzione dell’automobile negli esami di teoria e a migliorare il sistema degli esami di guida.
Michel Rzonzef, vicepresidente pneumatici vettura di Goodyear Europa, Medio Oriente e Africa, ha affermato: <<Alla Goodyear accogliamo con favore il rinnovato impegno dell’Efa a lavorare con noi per migliorare la sicurezza stradale dei neopatentati. La nostra ricerca dimostra che lavorando insieme le istituzioni e l’industria automobilistica possono sensibilizzare maggiormente i neopatentati alla sicurezza stradale. Vogliamo capire come imparano a guidare e quali sono i fattori che influenzano il loro atteggiamento nei confronti della sicurezza stradale. Cercando delle prove da un ampio campione di istruttori di guida vogliamo sapere come è cambiato l’insegnamento della guida negli ultimi decenni e capire quali sono le possibili tendenze future>>.
La ricerca ha preso in considerazione moltissimi aspetti tra cui: le migliori prassi nella formazione e negli esami di guida, tecniche efficaci per insegnare ai neopatentati come diventare automobilisti prudenti, una nuova tecnologia che possa migliorare l’insegnamento della guida e il livello di informazione dei neopatentati sulla manutenzione dell’automobile.
Goodyear Emea ed Efa intendono utilizzare i dati per preparare futuri progetti sulla sicurezza stradale. Tra questi: un’ulteriore collaborazione con le autoscuole, e campagne di sensibilizzazione pubbliche per informare i neopatentati su come essere più sicuri sulla strada.
John Lepine, presidente della Federazione europea delle autoscuole , ha affermato: <<Sono contento di poter lavorare di nuovo con Goodyear – questo progetto sarà vitale per capire gli atteggiamenti degli istruttori di guida in tutta Europa. Insieme alla precedente ricerca di Goodyear sulla sicurezza stradale, spero che le idee che otteniamo dal programma 2013 ci autino a capire ancora meglio il ruolo della formazione degli automobilisti nella sicurezza stradale>>.