Colonia – L’accordo sottoscritto tra Toyota e Bmw per la fornitura di motori diesel, porterà esiti concreti a breve con la disponibilità sulla Verso del nuovo 1.6 D-4D derivato dalle unità della Casa bavarese. L’arrivo della nuova motorizzazione da 112 cv, amplierà ulteriormente la gamma di propulsori disponibili sulla Verso, che sarà costituita da due unità a benzina e tre diesel.
Didier Leroy, president e Ceo di Toyota Motor Europe ha dichiarato: <<Toyota crede nella necessità di affrontare le sfide ambientali del settore automotive utilizzando un approccio diversificato. Nel medio termine, la strategia necessaria per assicurare una mobilità sostenibile passa non soltanto per l’ibrido, ma anche per una tecnologia diesel più ecologica e parca nei consumi. Lavorare insieme al Gruppo Bmw, inoltre, ci permetterà di sfruttare economie di scala in grado di ridurre i costi di sviluppo e velocizzare il time-to-market>>.
Lo sviluppo della Verso 1.6 D-4D è stato diretto dal Centro tecnico di Tme, in Belgio, che ha lavorato per assicurare la perfetta sinergia tra motore, trasmissione e componenti elettroniche, mantenendo invariato il comfort e le prestazioni dinamiche del modello. I supporti del motore, il volano a doppia massa, la scatola del cambio e numerose altre componenti sono state sottoposte ad un accurato processo di perfezionamento. A tutto ciò si aggiunge il nuovo sistema Stop & Start, realizzato per incrementare l’efficienza del sistema e ridurre le emissioni.
La produzione della Verso 1.6 D-4D inizierà a gennaio 2014 nell’impianto della Toyota Motor Manufacturing Turkey di Adapazari, in Turchia. La fornitura dei nuovi motori diesel da parte di Bmw rientra all’interno di un più ampio progetto di collaborazione tra i due brand, che in futuro dovrebbe includere anche: un nuovo sistema di celle a combustibile, uno studio di fattibilità per lo sviluppo di una nuova piattaforma sportiva, la realizzazione di tecnologie per ridurre il peso della carrozzeria, la ricerca sulle batterie agli ioni di litio.