Portimao – Porsche ha concluso il programma di test previsti nel 2013 per la nuova vettura da competizione LMP1, che ha completato gli ultimi giri di prova dell'anno nell'Autodromo Internacional do Algarve nei pressi di Portimao, in Portogallo. I test riprenderanno all’inizio del 2014. Porsche schiererà due vetture da corsa LMP1 per il Campionato Mondiale Endurance (WEC), che inizia ad aprile 2014 e raggiungerà con la 24 Ore di Le Mans il momento culminante della stagione.
Il regolamento del WEC impone ai costruttori l’impiego di vetture a trazione ibrida nella classe principale prototipi Le Mans (LMP1). Per lo sviluppo della nuova vettura da corsa LMP1 dotata di una trazione ibrida che fosse molto efficiente e allo stesso tempo potente, gli ingegneri Porsche hanno dovuto affrontare grandi sfide che potevano essere superate soltanto grazie a soluzioni innovative.
A questo scopo, la vettura da corsa è fornita di un sistema ibrido basato su un motore a benzina a quattro cilindri con iniezione diretta (DFI) e di due sistemi di recupero di energia. L'energia recuperata viene accumulata in una batteria fino a quando non viene richiamata dal pilota. Un potente motore elettrico fornisce una spinta supplementare all'asse anteriore.
Tuttavia, le regole del WEC limitano sia la quantità di carburante sia l'energia elettrica, il cosiddetto boost, a disposizione del pilota per ogni giro. Lo sviluppo di una trazione in grado di garantire un così alto livello di efficienza, avrà sicuramente ripercussioni positive nello sviluppo della produzione di serie Porsche.
Nell'Autodromo Internacional do Algarve, Mark Webber ha avuto così la prima occasione di salire a bordo della Porsche LMP1. Il team di Formula 1 Red Bull Racing ha autorizzato l'australiano a condurre questi test iniziali, nonostante Webber sia ancora sotto contratto con loro. Sarà infatti dal 1° gennaio 2014 che Mark Webber entrerà ufficialmente a far parte del team Porsche come pilota, consolidando lo schieramento già costituito da Timo Bernhard, Romain Dumas e Neel Jani.
<<Il mio primo giorno in questo progetto affascinante è stato un'esperienza intensa – ha commentato Webber -. Vorrei ringraziare la Red Bull Racing per avermi dato la possibilità di aderire al progetto così presto. Questo è un passo importante e fondamentale per tutti noi. Mi permette di integrarmi nella squadra più rapidamente e di contribuire a sviluppare ulteriormente la vettura. Abbiamo molta strada davanti a noi e ci aspetta un duro lavoro, ne sono pienamente consapevole>>.
Il programma del calendario di test in Portogallo prevedeva soprattutto le prove del telaio e degli pneumatici con il partner Michelin. In precedenza, la squadra Porsche LMP1 aveva effettuato i propri test sul circuito di Magny-Cours (Francia), Monza (Italia) e Paul Ricard (Francia), nonché sulla Eurospeedway Lausitz (Germania).