Milano – Il tribunale civile di Busto Arsizio, sciogliendo la riserva che aveva assunto, ha respinto alcune eccezioni sollevate da Alitalia nella battaglia legale che la vede “convenuta” dalla Sea che ha deciso di intentare causa dopo la decisione del vettore di abbandonare lo scalo milanese di Malpensa. Le eccezioni riguardavano in primis la competenza: è stato confermato il tribunale di Busto nel ruolo (la compagnia di bandiera aveva eccepito la competenza di Roma o al limite Milano) poiché il luogo dove sarebbero eventualmente avvenute le inadempienze è quello scelto per il giudizio. Il tribunale ha ritenuto anche infondata l’eccezione di nullità dell’atto di citazione sollevato da Alitalia che accusava di indeterminatezza le domande avanzate da Sea e ha ritenuto infondata l’eccezione di difetto di legittimazione di Sea e Sea Handling ad agire

In pratica, l’ordinanza del giudice fa notare come l’atto di citazione contiene <<una diffusa ricostruzione dell’elaborazione e implementazione del progetto di costituzione di un hub a Malpensa>> mentre dall’altro lato si sottolinea <<la determinazione di disimpegno di Alitalia fonte – secondo Sea e Sea Handling – di danno ingiusto>>. La prossima udienza è fissata per il 17 Dicembre 2008.
 (ore 13:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply