Brescia – L'automotive continua a rappresentare un settore produttivo di grande prospettiva per le imprese lombarde. Con oltre 1.000 aziende, per un fatturato annuo stimato in circa 15-20 miliardi e circa 50.000 addetti, il settore dell'automotive lombardo rappresenta il settimo cluster automotive europeo. Il 90% delle aziende automotive lombarde sono Pmi, fornitori di primo, secondo e terzo livello. Secondo dati Anfia, la regione Lombardia produce da un terzo alla metà del fatturato automotive nazionale. Una parte importante del fatturato automotive lombardo proviene dalle esportazioni.
Al fine, pertanto, di dare un concreto supporto all'internazionalizzazione delle Pmi lombarde del settore automotive, il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano e il Sistema Brescia – contratto di rete tra Acq, Cseab, Csmt, Isfor2000 ed Università & Impresa – hanno affidato a Pro Brixia, azienda speciale della Camera di Commercio di Brescia, l’esecuzione del progetto, denominato Dafne Poli Auto, nell’ambito dell’iniziativa Driade, promossa dalla Regione Lombardia, Direzione generale industria ed artigianato, edilizia e cooperazione.
Il progetto ha avuto il momento conclusivo in un convegno tenutosi alla Camera di Commercio alla presenza di oltre 50 tra imprese ed esperti del settore automotive nel corso del quale sono stati presentati i risultati conseguiti, insieme alle prospettive del neo costituito “Cluster lombardo della mobilità”
Ai lavori del convegno, introdotti dalla relazione del segretario generale della Camera di Commercio di Brescia, Massimo Ziletti, hanno partecipato, tra gli altri, il presidente di Aib, Marco Bonometti, Saverio Gaboardi, presidente del Cluster “Sistema Brescia”, Gianpiero Mastinu del Politecnico di Milano e Gianmarco Giorda direttore di Anfia. La conclusione dei lavori è stata svolta dal presidente dell'Ente camerale, Francesco Bettoni.
Il progetto Dafne Poli Auto, al quale hanno aderito 11 Pmi lombarde del settore automotive, si è concretizzato nella realizzazione di attività formative (certificazione forniture, logistica integrata ed
organizzazione aziendale per l’internazionalizzazione), nell’organizzazione di tre Technology Days (con incontri BtoB a Bergamo e Brescia) e una missione in Polonia, per incontrare i più importanti player del settore della componentistica in uno dei principali mercati automotive.
Anfia, nell'occasione, ha presentato un rapporto dettagliato dello stato e delle prospettive del comparto automotive della Regione Lombardia.
Altri partner strategici del progetto sono stati: Aib, Confindustria Bergamo, Kilometro Rosso, Csmt/Università di Brescia, Fondazione Politecnico di Milano e Gruppo Impresa Finance.