Roma – La crisi del settore automotive è stata oggi al centro dell’incontro a Montecitorio tra Federauto e il presidente della Commissione Finanze della Camera, Daniele Capezzone. Per l’associazione, che rappresenta i concessionari di tutti marchi commercializzati in Italia di auto, veicoli commerciali, veicoli industriali e autobus erano presenti il presidente Filippo Pavan Bernacchi, il direttore generale Gianfranco Soranna e Marco Di Pietro, consulente della Federazione per la fiscalità delle auto aziendali. Capezzone ha dimostrato vivo interesse per le problematiche della filiera auto vittima della morsa della crisi strutturale del nostro Paese e delle scelte governative che fino ad oggi hanno avuto l’effetto di affossare un comparto che vale l’11,6% del Pil, partecipa per il 16,6% alle entrate fiscali nazionali occupando complessivamente 1.200.000 addetti.
<<Quello di oggi è stato un incontro molto importanteha dichiarato il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi al termine del confrontoin cui abbiamo posto l’accento su possibili rimedi volti a rilanciare i consumi e il mercato dell’auto a breve e a lungo termine, trovando in Capezzone un interlocutore disposto ad impegnarsi con noi nell’individuazione degli strumenti e dei percorsi utili per intravedere la luce alla fine del tunnel. In particolare abbiamo discusso delle misure per incidere positivamente sulla riduzione della fiscalità delle auto sia private che aziendali>>.

SHARE
Dal 1993 pubblicista iscritta all’Ordine dei giornalisti. Diplomata al Conservatorio, ha fatto esperienze musicali come cantante. Le piace Brahams ma ascolta Charlie Parker. Ha un debole per il sushi e la cucina cinese. Ama i gatti neri. Collaboratrice di Automotonews.com dal 2001.