Milano – A novembre le emissioni di CO2 provenienti dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione nel nostro Paese sono diminuite di 362.140 tonnellate, che corrispondo al 4,6% in meno rispetto allo stesso mese del 2012. Prendendo in considerazione le sole emissioni di CO2 derivanti dall’uso di benzina il calo è stato di 124.448 tonnellate, e cioè del 6%, mentre per le emissioni di CO2 provenienti dall’uso di gasolio è stato di 237.652 tonnellate (-4,1%).
Nei primi undici mesi del 2013 le emissioni di CO2 derivanti dalla benzina sono diminuite del 5,2% e quelle provenienti dal gasolio del 3,2%. In totale da gennaio a novembre 2013 la diminuzione delle emissioni di CO2 provenienti da benzina e gasolio per autotrazione è stato di 3.412.476 tonnellate, e cioè del 3,8% rispetto allo stesso periodo del 2012.
I dati emergono da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati del ministero dello Sviluppo Economico.
<<Ci si avvia alla conclusione del 2013dichiara Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental Cvtcon un bilancio virtuoso per le emissioni di CO2 provenienti dall’uso di gasolio e benzina per autotrazione, emissioni che sono in calo rispetto al 2012. Il dato è però pesantemente condizionato dalla diminuzione dei trasporti di merci, figlia della situazione economica in cui ci troviamo. Ad una ripresa economica dovrebbe auspicabilmente seguire un aumento dei trasporti, e quindi anche dei consumi di carburanti e delle emissioni di CO2. Anche in questo caso, però, vi sono soluzioni che permettono di mantenere basse le emissioni dei mezzi su strada. Continental è fortemente impegnata nella ricerca tecnologica nel settore dei trasporti, con l’obiettivo di garantire alle aziende che operano in questo campo i minori costi di gestione, anche per quel che riguarda la spesa per il carburante, contribuendo così a contenere anche le emissioni di CO2 che ne derivano>>.