Torino – Abarth conferma e incrementa la sua presenza nel mondo delle competizioni, impegnandosi anche quest'anno in campionati promozionali adatti alla formazione di giovani piloti, tenendo fede alla filosofia del suo fondatore Carlo Abarth, che ha permesso a molti piloti di esordire nelle corse automobilistiche  e di mettersi in luce in un contesto internazionale, su circuiti prestigiosi, a prezzi accessibili e con vetture competitive.
Tra le principali novità della stagione entrante ci sono la fornitura del motore 1,4 T-Jet Carter Secco con una potenza di 160 cv per le monoposto della Formula 4 e la nuova versione dell'Abarth 695 Assetto Corse, denominata Evoluzione. Quest'ultima, dalle prestazioni incrementate grazie a migliorie al motopropulsore e alla riduzione del peso, si affianca alle Abarth 695 Assetto Corse e alle Abarth 500 Assetto Corse nei campionati italiani ed europei.
Il Trofeo Abarth Europa compie quest'anno un grande salto sia in termini di qualità – infatti condivide 4 eventi con la piattaforma del Wtcc (Campionato mondiale turismo) e dell'Etcc, ovvero Le Castellet in Francia, Salzburgring in Austria, Spa Francorchamps in Belgio e Pergusa in Italia – sia in termini di visibilità in quanto andrà in su Eurosport1 e Eurosport2 con il meglio di ogni weekend di gara. Dunque, un palcoscenico prestigioso che permetterà ad Abarth di dare ampissima visibilità all'attività Racing in tutta Europa: i fan del mondo delle competizioni potranno seguire, da 59 differenti nazioni, il meglio dei sei appuntamenti del Trofeo Abarth Europa con il commento in lingua.
Dopo 5 stagioni, Abarth si conferma ancora protagonista sulle piste, grazie a costi di gestione molto contenuti e alle eccezionali prestazioni delle vetture Abarth 695 Assetto Corse Evoluzione, Abarth 695 Assetto Corse e Abarth 500 Assetto Corse.  L'attenzione del brand dello Scorpione continua a essere rivolta ai giovani talenti, che possono affrontare una stagione sportiva su una piccola vettura dalle grandi prestazioni a costi accessibili.
Dopo i primi 4 appuntamenti su alcuni tra i più prestigiosi circuiti europei  – il 20 aprile sul circuito francese Paul Ricard; il 25 maggio si corre in Austria a Salisburgo, il 22 giugno in Belgio a Spa-Francorchamps, il 13 luglio al Mugello, il 28 settembre a Pergusa – la stagione del Trofeo Abarth Europeo si conclude il 26 ottobre con l'ormai classica gara sul circuito di Monza. Il Trofeo Abarth Italia, invece, fa il suo esordio il 4 maggio a Vallelunga, per proseguire il 22 giugno a Spa-Francorchamps, il 13 luglio al Mugello, il 28 settembre a Pergusa, il 7 settembre a Varano e il 26 ottobre a Monza. Le quattro concomitanze tra le gare italiane ed europee permettono ai piloti di partecipare a entrambi i campionati con un budget limitato.
Gli altri campionati internazionali sono il Trofeo Abarth 500 Benelux, e il Trofeo Abarth 500 Scandinavia, che quest'anno prevede, oltre alle competizioni sui circuiti svedesi, due gare in Norvegia, dove il Trofeo Abarth approda per la prima volta. I Trofei della stagione 2013, che hanno visto impegnati oltre 150 piloti, sono stati caratterizzati da un'età media molto bassa: i primi 4 classificati dei trofei Abarth Europa e Italia, ad esempio, erano tutti under 22.
La validità di una formula che permette a molti giovani piloti di esordire nelle competizioni è rafforzata quest'anno grazie alla partecipazione al campionato italiano Formula 4, categoria propedeutica che ammette i piloti provenienti dal kart e che hanno compiuto i 15 anni. Protagonista del campionato sarà una monoposto equipaggiata con il motore Abarth 1,4 T-Jet Carter Secco con una potenza di 160 cv, il motore ideale per rendere performante questa monoposto, rispettando le specifiche normative Fia.
I motori di base 1.4 T-Jet, che equipaggiano da sei edizioni le Abarth 500 Assetto Corse impegnate nei Trofei  vantano consolidate doti di versatilità, robustezza ed affidabilità. Inoltre, nel 2014 sarà il cuore della nuova Abarth 695 Assetto Corse Evoluzione con una potenza di 215 cv e prestazioni di assoluto rilievo.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.