San Marino, 19 marzo 2014 – Il IX Ecorally San Marino – Città del Vaticano e il VI Ecorally Press, validi per i campionati mondiale, italiano e sammarinese energie alternative, si svolgeranno quest’anno dal 9 all’11 maggio e proprio in questi giorni la San Marino Racing Organization, promotrice dell’evento, ha portato a termine il sopralluogo per la definizione del percorso per i veicoli delle categorie VII&VIII, ovvero ibridi, Gpl, metano e biometano e ogni altro motore endotermico disponibile.
Confermate diverse tappe che classicamente contraddistinguono la competizione di regolarità, riservata ai veicoli più ecologici: ritrovo come sempre per le verifiche tecniche il venerdì sera a San Marino, partenza della competizione il sabato mattina dalla Repubblica del Titano. I concorrenti si dirigeranno verso San Leo (RN) e passeranno da Badia Tedalda (AR) e Caprese Michelangelo (AR), paese natale di Michelangelo Buonarroti. Ad Arezzo pausa pranzo, ospiti dell’Aci nell’affascinante Piazza Grande. Nel primo pomeriggio di nuovo in gara verso Gubbio (PG), Assisi (PG), Bevagna (PG), Torgiano (PG), con sosta per una merenda. Si prosegue verso il casello autostradale di Orte per raggiungere Civitacastellana (VT), dove gli ecorallysti pernotteranno in attesa dell’ultima tappa.
La mattina dopo, partenza per l’ultima fatica verso Roma con arrivo in Piazza San Pietro, in attesa dell’Angelus delle 12.00 di Papa Francesco. Trasferimento infine in un ristorante della campagna romana per la cerimonia conclusiva e le premiazioni dei primi tre classificati, sia per l’Ecorally San Marino Città del Vaticano, sia per il VI Ecorally Press, riservato ai giornalisti.
Gli equipaggi, circa 50, che portano come sempre il proprio messaggio-invito a usare auto a basso impatto ambientale, affronteranno prove di regolarità di guida con rilevamenti cronometrici effettuati con tubi pressostatici al 100° di secondo. Oltre 500 km la lunghezza complessiva della gara, suddivisa in 4 settori. 4 anche le prove segrete di velocità costante. Superano il numero 20 le prove palesi con pressostato.
Competizione impegnativa, ma alla portati di tutti, si svolge con il patrocinio della Segreteria di Stato all’Ambiente e Sport e della Segreteria di Stato al Turismo. La gestione tecnico-regolamentare è a cura della Fams (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) tramite i propri gli ufficiali di gara; i rilevamenti cronometrici sono della F.S.Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).
Alcune novità dell’edizione 2014: oltre a veicoli ibridi, a Gpl, metano e biocombustibili, al via anche gli elettrici, ai quali viene riservato un percorso ad hoc, che verrà reso noto nelle prossime settimane. E’ stata poi annunciata dal Consorzio Italiano Biogas la partnership della manifestazione, con la partecipazione di una o due vetture alimentate con biometano e il passaggio con rilevamento del tempo dallo stabilimento di produzione di biogas di Bevagna, in provincia di Perugia.
Si confermano partner dell’iniziativa Assogasliquidi-Federchimica, Associazione Nazionale Imprese Gas Liquefatti e Uiga, Unione Italiana Giornalisti Automotive, che daranno assistenza tecnica e organizzativa.
<<Siamo molto contenti di dare il nostro appoggio a questa iniziativa che permette di far toccare con mano ai partecipanti le straordinarie qualità che caratterizzano il Gpl e gli altri carburanti alternativiha dichiarato Rita Caroselli, direttore di Assogasliquidi, associazione di Federchimica che rappresenta il settore di Gpl e GnlNegli ultimi anni la crisi economica ha messo seriamente in difficoltà il mercato auto. Eppure gli italiani hanno continuato a nutrire fiducia nel Gpl, un carburante vantaggioso per tutti: per l’economia del nostro Paese, per il cittadino e una risorsa per la tutela ambientale. L’augurio è che iniziative come questa possano contribuire a sensibilizzare l'opinione pubblica, i media e le Istituzioni locali e nazionali su queste tematiche, affinché si adoperino per sostenere i carburanti più virtuosi con politiche mirate>>.
La San Marino Racing Organization ricorda che la partecipazione è consentita a tutti gli automobilisti. Unica condizione: partecipare alla guida di un autoveicolo ecologico.