Saint-Quentin-en-Yvelines (Parigi) – Europcar, leader dei servizi di autonoleggio in Europa, ha presentato i risultati finanziari per lo scorso anno: il fatturato consolidato Europcar per l’anno 2013 ammonta a 1.902,7 mln di Euro, stabile rispetto allo stesso periodo del 2012 a cambi costanti. Europcar ha mantenuto il proprio revenue per day e i volumi, grazie da una crescita regolare del segmento leisure (noleggio tempo libero). La ridotta domanda nel segmento corporate (noleggio per affari) e la razionalizzazione del portfolio clienti a vantaggio della redditività hanno mitigato la prestazione complessiva del fatturato.
L’adjusted corporate Ebitda è migliorato notevolmente nel 2013, raggiungendo i 156,5 milioni di euro contro i 117,8 del 2012 (+32,9%), grazie al successo del “programma di trasformazione”, lanciato dal Gruppo con particolare focus sui processi operativi e sulla gestione della flotta. Il margine percentuale sul fatturato è cresciuto all’8,2% rispetto al 6,2% del 2012. Inoltre la percentuale di utilizzo della flotta è migliorata ancora nel 2013, toccando con il 75,6% il suo livello più alto.
Tali risultati hanno permesso a Europcar di ridurre notevolmente l’indebitamento e ottimizzare la propria struttura finanziaria, ottenendo migliori condizioni di finanziamento. Il programma di trasformazione ha raggiunto nel 2013 un punto cruciale, finalizzando alcune attività rilevanti per il Gruppo: lancio in 6 Paesi di InterRent, il marchio low cost Europcar; firma di due partnership strategiche in America del Nord (Advantage e Discount Car and Truck Rentals Ltd); accordo strategico con Aeroflot, compagnia di bandiera russa, che permette a Europcar di espandersi in una regione divenuta uno degli snodi principali tra Europa e Asia; implementazione di una nuova strategia commerciale che permetterà a Europcar di essere più flessibile, più vicina alle esigenze dei clienti e di sfruttare i mercati emergenti.
l programma di ottimizzazione dei costi e i risultati positivi hanno permesso di migliorare la prestazione complessiva. Europcar continuerà a concentrarsi fortemente sull’ottimizzazione dei costi fissi per sostenere le prestazioni future.
<<Il 2013 rappresenta una pietra miliare per il nostro programma di trasformazione. Grazie agli eccellenti risultati ottenuti dall’implementazione di diverse iniziative, Europcar ha migliorato la redditività, il tasso di utilizzo della flotta e i margini. Nel complesso, abbiamo valorizzato l’eccellenza operativa all’interno del Gruppo, ponendo le basi per la crescita futura>>, ha detto Roland Keppler, Ceo  del Gruppo Europcar.