Dublino – E’ una sequela di brutte notizie quella che si palesa nei cieli di Ryanair in questi giorni. Dopo l’annuncio del calo record di profitti registrato nel primo semestre 2008, arriva ora la condanna ad una multa di 54.100 euro comminata al vettore a basso costo per un messaggio pubblicitario ingannevole lanciato nel 2007.  Alla somma indicata va però aggiunta un’altra voce, relativa al costo per la prenotazione con carta di credito, che non viene menzionata nella pubblicità. Quindi, spiega l’Autorità, il prezzo effettivo versato dal consumatore “può risultare sensibilmente diverso da quello prospettato in pubblicità”. L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ricorda quindi che ”l’indicazione della tariffa deve includere ogni onere economico gravante sul consumatore”. E deve essere garantita ai potenziali destinatari del messaggio ”la possibilità di percepire in maniera precisa e sufficientemente immediata il prezzo finale” del biglietto.
Il contenuto dello spot, secondo l’Authority, ”risulta ingannevole nella misura in cui non consente al pubblico dei consumatori di percepire in maniera precisa e sufficientemente immediata l’esborso complessivo finale previsto per l’acquisto del volo pubblicizzato”.
E intanto per combattere la crisi che attanaglia l’intero settore aereo, O’Leary un taglio medio del 5% nel costo dei suoi biglietti, promettendo “abbondanza di prezzi stracciati” per i suoi passeggeri.
Il vettore irlandese reagisce, quindi, al calo dell’85% dei profitti dichiarando una guerra dei prezzi con la British Airways e con le altre aerolinee a basso costo.  Howard Millar, vice di O’Leary, ha detto che Ryanair ha considerato l’idea di aumentare i prezzi, ma poi l’ha abbandonata: <<Le cose sono cambiate nelle ultime settimane. Sappiamo che le economie britannica ed irlandese si stanno indebolendo e chi stiamo dirigendo verso qualche forma di recessione. In queste circostanze, e guardando alle nostre prenotazioni – ha detto –  sappiamo che i passeggeri non sono pronti a pagare di più. Ci sarà un abbondanza di prezzi stracciati per i viaggiatori>>. (ore 15:10)

NO COMMENTS

Leave a Reply