Roma – Pesante calo per la compagnia aerea numero 2 al mondo, Lufthansa che ha registrato utili al di sotto delle attese. L’utile netto nel semestre si è attestato, infatti, a 402 milioni di euro, il 59% in meno rispetto ai 992 milioni del pari periodo dell’ esercizio precedente, quando peraltro il risultato aveva beneficiato della vendita del 50% della società di viaggi Thomas Cook. In ogni caso, Lufthansa ha confermato le sue stime su base annua.
A preoccupare il vettore è semmai  lo sciopero a oltranza del personale di terra e di bordo iniziato lunedì e che oggi ha lasciato “ a terra” solo oggi ben 78 voli, la maggior parte dei quali verso destinazioni tedesche ed europee. La protesta, indetta dal sindacato Ver.di dvedrà impegnati anche oggi circa 5.000 dipendenti. Centri della protesta restano gli aeroporti di Francoforte sul Meno e Amburgo. Finora Ver.di, che rappresenta oltre 50.000 dipendenti di Lufthansa, ha chiesto un incremento salariale del 9,8% per un anno; l’azienda ha offerto un aumento del 6,7% per 21 mesi. (ore 15:00)