Palermo – La 98ma Targa Florio verrà ricordata per la straordinaria partecipazione di Newtron Italia. La Peugeot 207 RSTB2 ibrida grazie al kit di produzione Newtron è stata la prima vettura da rally ibrida a prendere parte ad una tappa di un campionato rally in qualità di apripista. Un’anteprima nel panorama del motorsport internazionale.
<<Sulla Peugeot 207 RSTB2ha dichiarato Nicola Venuto, imprenditore e ideatore del kitabbiamo installato il nostro kit che permette la trasformazione dei veicoli a motore termico in vetture ibride. C’è quindi la possibilità di recuperare dell’energia che normalmente viene dispersa nell’uso quotidiano del veicolo per poi reimmetterla in circolo all’interno della logica di funzionamento del veicolo stesso permettendo una sensibile diminuzione di CO2 e dei consumi>>.
L’equipaggio composto da Nicola Venuto e Massimo Cambria, vice presidente Commissione rally dell’Aci, ha dato modo al pubblico e agli addetti ai lavori di constatare come l’implementazione di un kit ibrido su una vettura “Racing Start”, ovvero su una entry-level di quello che è il mondo delle competizioni, non vada ad inficiare le qualità rallistiche della vettura stessa. La vettura apripista, infatti, nota anche come “vettura 0”, ha il compito di partire prima di ogni concorrente avvertendo il pubblico dell’imminente inizio della tappa e mostrando al contempo le traiettorie che da lì a breve i piloti in gara andranno ad effettuare. Un’occasione importante e prestigiosa per puntare i riflettori sulla tecnologia ibrida, sempre più diffusa anche nel mercato automotive italiano, che grazie al kit Newtron trova un maggiore e deciso impulso alla propria diffusione.
Con la straordinaria partecipazione alla Targa Florio 2014, Newtron Italia è stata in grado di acquisire informazioni e dati utili circa l’installazione di un kit ibrido su una vettura rally. Nel corso dei 600 chilometri totali percorsi, la Peugeot 207 RSTB2 ibrida ha consumato di media 1 litro di carburante ogni 6,5 km, emettendo una quantità di CO2 pari a 270 g/km.
A titolo di confronto, durante il I Messina Rally Day che si è svolto il 25-26 aprile scorso lungo le strade dei Peloritani e che ha registrato la partecipazione di Newtron Italia nella categoria “Racing Start” con il medesimo equipaggio che ha preso parte alla Targa Florio 2014 ma con la Peugeot 207 RSTB2 priva del kit Newtron, la quantità di CO2 generata è stata pari a 450 g/km. Una chiarissima testimonianza del beneficio apportato dall’installazione del kit Newtron, in grado di diminuire sensibilmente le emissioni inquinanti della vettura e proporsi quindi come un aiuto concreto in termini di ecosostenibilità.
A conclusione della Targa Florio 2014, il ringraziamento di Nicola Venuto è stato per il supporto ricevuto negli ultimi mesi dai numerosi interlocutori che hanno reso possibile la partecipazione di Newtron Italia alla Targa Florio: <<Lo sviluppo della vettura è di Newtron Italia, ma il progetto parte sia dal lavoro della commissione Aci/Csai per le Energie Rinnovabili e Alternative, sia dall’importante contributo delle università siciliane, in primis quella di Catania. La nostra presenza alla Targa Florio 2014 come “vettura 0” è stata una presenza storica. Non è da sottovalutare. Siamo riusciti a catalizzare l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori su una tecnologia che sarà veramente alla portata di tutti e potrà, finalmente, dare una forte spinta all’ibridizzazione del parco circolante italiano, composto per la stragrande maggioranza da vetture “anziane”, che emettono una quantità di CO2 elevata>>.
E si pensa al futuro: <<In questa 98esima edizione della Targa Florio abbiamo partecipato in qualità di apripistaha concluso Nicola VenutoIl nostro progetto adesso è quello di partecipare all’edizione numero 100 con un nostro team, magari con un pilota siciliano come Andrea Nucita, un giovane che è già una concreta realtà nel mondo delle competizioni, come dimostra il suo terzo posto assoluto alla Targa Florio che si è appena conclusa>>.
Il commento di Massimo Cambria: <<Abbiamo lavorato molto, con dedizione ed entusiamo, per rendere possibile la partecipazione di Newtron Italia alla 98esima Targa Florio. È necessario puntare su tecnologie green innovative e a basso costo come quella di Newtron, in grado di svecchiare il parco circolante italiano e abbattere sensibilmente consumi ed emissioni inquinanti di una vettura. Anche di una vettura rally, come l’edizione 2014 della Targa Florio ha permesso di dimostrare>>.

SHARE
Dal 1993 pubblicista iscritta all’Ordine dei giornalisti. Diplomata al Conservatorio, ha fatto esperienze musicali come cantante. Le piace Brahams ma ascolta Charlie Parker. Ha un debole per il sushi e la cucina cinese. Ama i gatti neri. Collaboratrice di Automotonews.com dal 2001.