Yokohama – Carlos Ghosn, presidente e chief executive officer, ha annunciato che Nissan Motor Co sta accelerando il ritmo per raggiungere gli obiettivi a medio termine del piano Nissan Power 88, ovvero portare la quota di mercato globale e il margine di profitto operativo all’8% entro la fine dell’anno fiscale 2016.
<<Nissan ha ottenuto risultati più che positivi nel 2013ha commentato GhosnE miglioreremo ulteriormente le performance durante l’anno in corso. Siamo determinati a rispettare gli impegni sanciti dal Power 88 con azioni mirate per seguire più da vicino le operazioni nei singoli mercati, incrementare la capacità produttiva installata e consolidare il potere del marchio>>.
L’aumento della redditività registrato nel quarto trimestre ha consentito a Nissan di raggiungere l’obiettivo di utile netto dell’intero anno fiscale 2013, la tappa intermedia del Piano 88, che durerà fino al termine dell’anno fiscale 2016.  Nell’ultimo trimestre del 2013, Nissan ha implementato un nuovo sistema di gestione per migliorare l’efficienza operativa, oltre a focalizzarsi sull’ottimizzazione del branding, della qualità dei prodotti e delle attività di vendita locali.
In 12 mesi, l’azienda ha lanciato 10 veicoli e svelato 22 tecnologie inedite. Le vendite di Leaf,  l’auto 100% elettrica a zero emissioni più venduta al mondo, hanno superato la soglia delle 110.000 unità e Nissan ha annunciato l’introduzione sul mercato di veicoli con modalità di guida automatica entro il 2020. Nissan sta puntando inoltre a intensificare sinergie e collaborazioni nell’ambito dell’Alleanza Renault-Nissan, che lo scorso mese ha completato una convergenza strategica fra quattro delle principali aree di attività: acquisti, produzione e logistica, ingegneristica e risorse umane. L’operazione si inscrive nell’impegno di Renault e Nissan di portare il numero di sinergie annuali a un minimo di 4,3 miliardi di euro entro il 2016.
<<L’insieme di queste iniziative permetterà a Nissan di raggiungere i propri obiettivi nei rimanenti tre anni del piano Power 88>>, ha aggiunto Ghosn.
Nissan ha reso note anche le previsioni di vendita globali per l’anno fiscale 2014, secondo le quali i volumi dovrebbero passare a 5,65 milioni di unità (+8,9%), pari a una quota di mercato del 6,7%. Il risultato sarà reso possibile dall’aumento della capacità produttiva in mercati quali Messico e Brasile e dalle vendite annuali dei nuovi modelli, fra cui Nissan Qashqai e Rogue, Datsun GO e Infiniti Q50.