Londra – Jaguar sta realizzando sei perfette riproduzioni dell’originale E-type Lightweight da competizione costruita nel 1963. Sono le sei “mancanti” del progetto Jaguar E-type Lightweight, originariamente iniziato nel febbraio del 1963 con l’obiettivo di costruire 18 “Special GT E-type Cars”. Solo 12 delle E-type Lightweight in alluminio sono state poi costruite, l’ultima nel 1964, i restanti sei numeri di telaio sono rimasti inattivi fino ad oggi.
Le sei nuove vetture saranno costruite a mano dai migliori artigiani Jaguar. Ogni vettura sarà costruita esattamente con le specifiche originali delle vetture del 1960, tra cui il motore 3,8 litri con sei cilindri in linea. Le Lightweight peseranno circa 114 kg in meno della E-type di serie, grazie al blocco motore e al corpo vettura interamente in alluminio, alla carenza di rivestimenti interni e cromature esterne e a tutta una serie di accorgimenti in termini di risparmio di peso tra cui i finestrini laterali a comando manuale.
Jaguar si aspetta un’elevata richiesta per queste sei E-type Lightweight. Affermati collezionisti, soprattutto quelli appassionati di auto da corsa storiche, saranno tra i primi potenziali clienti a mostrare il loro interesse.
La E-type è stata prodotta tra il 1961 e il 1975. Ne sono state costruite oltre 72.500. Le E-type Lightweight sono state costruite nel 1963 (la prima vettura è stata consegnata nel 1964) dal reparto competizioni Jaguar. In totale dodici vetture sono state costruite, 11 sono quelle che si ritengono ancora in circolazione oggi. Le Lightweight sono state omologate per le competizioni Gran Turismo e ideate per essere delle E-type roadster di serie equipaggiate con tutta una serie di optional. Questi optional variano da vettura a vettura, ma le modifiche sostanziali riguardano il monoscocca, i pannelli della carrozzeria, il blocco motore, la testata, la coppa dell’olio del propulsore XK 3,8 litri ad iniezione e l’hardtop interamente in alluminio. Tutti i numeri del telaio portano il prefisso “S”.
Le E-type Lightweight hanno gareggiato nel periodo di Graham Hill, Jackie Stewart, Roy Salvadori e Briggs Cunningham. Oggi, le restanti Lightweight sono regolarmente in prima linea nelle competizioni sportive per auto storiche.