Varese – Migliaia di persone presenti, un numero imprevedibile e imprevisto, in sella a moto di ogni genere e di ogni epoca. Tutti uniti dall'amore per il motociclismo e dal commosso, riconoscente ricordo del presidente Claudio Castiglioni, l'uomo che ha segnato la storia industriale e sportiva delle due ruote. A lui si deve la presenza sul mercato, il ritorno nelle concessionarie, il successo e la fama ritrovata di marchi celebrati in tutto il mondo: Aermacchi, Cagiva, Husqvarna e Ducati.
Oltre, naturalmente, a MV Agusta, riportata al centro della scena dopo la gloria assoluta del passato e troppi anni di oblio: un'epopea, quella della Casa di Cascina Costa e ora di Varese, che con la prima F4 ha scardinato gli stilemi e i riferimenti tecnologici per delineare una nuova strada.
Il raduno, organizzato da MV Agusta in collaborazione con il Motoclub Internazionale MV Agusta di Cascina Costa, il Cagiva Club Lombardia e il Registro Storico Aermacchi, è stata l'occasione per ammirare le più belle Aermacchi, Cagiva e MV Agusta (oltre a Husqvarna e Ducati fino al 1996) sul piazzale dello stabilimento, mentre un’area coperta ha ospitato i modelli più significativi del passato agonistico e della produzione: esemplari unici, versioni speciali come le F4 Senna e F4 Tamburini, i prototipi più interessanti, le moto che hanno corso e vinto nel Motomondiale e in Superbike. Dalla Cagiva 500 di Eddie Lawson alla Rivale attualmente in vendita nelle concessionarie MV Agusta, dalle Elefant dominatrici nel deserto della Parigi-Dakar alla tre cilindri F3 800: tappe emozionanti di una storia inimitabile, nel segno di Claudio Castiglioni.
All'evento hanno partecipato due amatissimi campioni del passato, Giacomo Agostini e Marco Lucchinelli, molto legati alla Casa varesina. Claudio Corti e Vladimir Leonov, che con Jules Cluzel rappresentano il Team MV Agusta Reparto Corse – Yakhnich Motorsport, con la loro presenza hanno testimoniato l'impegno agonistico attuale, che ha già permesso di conquistare una storica vittoria nel Mondiale Supersport, a 38 anni dal precedente successo, conquistato proprio da Giacomo Agostini.
Le suggestioni del passato, i risultati del presente, le aspettative sul futuro: c'era tutto questo tra le curve del circuito allestito lungo le strade nei pressi dello stabilimento. Il corteo di moto, guidato dal presidente e amministratore delegato di MV Agusta Giovanni Castiglioni, era composto da centinaia di partecipanti, tra cui molti stranieri, provenienti principalmente da Germania, Svizzera, Francia, Inghilterra e persino America e Australia.
La giornata si è chiusa con due momenti molto significativi: l'estrazione del biglietto vincente della lotteria benefica a favore dello Ieo (Istituto Europeo Oncologico) ha assegnato come primo premio al fortunato vincitore una MV Agusta Rivale 800, realizzata in un unico esemplare siglato CC, dalle iniziali del presidente; mentre a Claudio Castiglioni è stato dedicato l'emozionante, sentitissimo omaggio finale, la sgasata.

SHARE
Elettra Cortimiglia
Generazione ‘95, è amante della musica, in particolare dei Linkin Park. Conosce il mondo dei motori perché si ritrova in famiglia due giornalisti d’auto. Per la serie: non c’è 2 senza 3! Gestisce una bellissima pagina Facebook dedicata ai Linkin Park e al vocalist della band.