Indianapolis – In ricordo della sua prima vittoria su questa stessa pista, la Maserati 8CTF "Boyle Special" (numero di serie 3032) è stata celebrata con un Victory Lap sulla famosissima Indianapolis Motor Speedway poco prima della disputa della 500 Miglia. Nell’anno in cui la Casa del Tridente celebra il Centenario, Indianapolis ha reso onore alla Maserati 8CTF per commemorare la prima di due vittorie consecutive conseguite nel 1939 e del 1940. Al volante della vittoriosa vettura di Wilbur Shaw si è seduto Johnny Rutherford, tre volte vincitore della famosa corsa sull’ovale dell’Indiana.
La leggendaria Maserati 8CTF è stata registrata anche dalla Historical Vehicle Association degli Stati Uniti come la prima automobile di produzione non americana ad entrare permanentemente negli annali della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Registrata fra gli Standards for Heritage Documentation del Ministero degli Interni degli Stati Uniti, la documentazione rimarrà parte dell'HVA National Historic Vehicle Register e dell'Historic American Engineering Record (HAER).
<<Nell’anno in cui celebriamo i nostri primi 100 anni, la Maserati sta tracciando il cammino per i prossimi 100 – ha affermato Harald Wester, Ceo di MaseratiApprezziamo profondamente il gesto della Indianapolis Motor Speedway e la decisione della Historical Vehicle Association degli Stati Uniti, che rispecchiano il lungo e significativo rapporto tra la Maserati e la Indianapolis Motor Speedway e rafforzano il rapporto tra la nostra Casa e gli Stati Uniti>>.
Il progetto della 8CTF fu concepito da Ernesto Maserati all'inizio del 1938 con il forte sostegno degli Orsi, famiglia di industriali modenesi che aveva acquistato l’azienda l’anno precedente. Caratterizzata dal motore a 8 cilindri testa fissa, la "Boyle Special" garantiva accelerazioni potenti e rapide e una notevole affidabilità, tratti ancora oggiAggiungi un appuntamento per oggi attribuibili alle Maserati di produzione attuale. La 8CTF fu la risposta di Maserati al predominio delle altre Case europee sui circuiti degli anni Trenta. Il fatto che solo qualche anno più tardi una Maserati ottenesse due vittorie consecutive nella "gara più famosa del mondo" rimane oggi uno degli eventi più importanti della leggenda di Maserati.
<<È straordinario assistere alla passerella della Maserati 8CTF d'epoca in un contesto così ricco come quello della 500 miglia di Indianapolis e in occasione di un così importante anniversario – ha affermato Peter Grady, presidente e Ceo di Maserati North AmericaAl traguardo dei cento anni, la Maserati non è mai stata così in salute, con due nuovissime berline sportive, il record assoluto di vendite e un entusiasmante piano industriale>>.