Roma – La collaborazione che lega Lamborghini alla Polizia di Stato si rinnova con la donazione di una nuovissima Huracàn LP610-4, avvenuta al Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato, alla presenza del Prefetto Alessandro Pansa, Capo della Polizia di Stato e Stephan Winkelmann, Presidente e a.d. di Lamborghini.
La storia parte nel 2004
La Huracán è la quinta auto donata da Lamborghini alla Polizia, sostituisce una delle due Gallardo regalate nel 2008 ed entrerà in servizio entro l'anno.
<<Questa Lamborghini rappresenta l'Italia e le qualità del suo popolo, le stesse che ritroviamo negli uomini e nelle donne che indossano la divisa della Polizia di Stato – ha commentato Pansa – è un'auto velocissima ma il suo scopo è di portare sicurezza in tutto il territorio dove opererà>>. Dello stesso avviso anche Stephan Winkelmann: <<È con grande soddisfazione che rinnoviamo l'importante collaborazione con la Polizia di Stato Italiana. La nuova Huracán Polizia unisce un prodotto italiano di eccellenza con il grande valore delle funzioni di pubblica utilità rese dalla Polizia Stradale>>.
La Huracán è spinta da un V10 aspirato da 5.2 litri e 610 Cv che le permette di superare i 325 Km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, grazie anche alla trazione integrale.
Considerate le prestazioni velocistiche, il lampeggiante sul tetto ha un profilo aerodinamico, consentito dall'utilizzo di luci piatte a led blu e bianchi, mentre quattro sirene sono integrate nella parte anteriore e posteriore della carrozzeria.
La Huracán è colorata con la livrea di ordinanza bianco-blued è dotata dell'equipaggiamento standard di tutte le “pantere”, al quale si aggiunge il sistema video “Provida” posizionato al centro dell'abitacolo. Con una videocamera installata vicino allo specchietto retrovisore e un computer collocato dietro ai sedili può rilevare la velocità istantanea di altri veicoli, trasmettendo le immagini in tempo reale alla banca dati della Polizia.
Inoltre, la Huracán Polizia è attrezzata per il pronto intervento sanitario, con il bagagliaio anteriore che ospita una speciale attrezzatura frigobox per il trasporto urgente di organi per trapianti e un defibrillatore.
La precedente Gallardo gestita dalla Stradale di Roma, ha svolto servizio di pattugliamento autostradale nelle regioni centro-meridionali e di pronto intervento sanitario per oltre 140.000 Km dal 2004 al 2008 e per oltre 110.000 Km tra il 2009 e il 2014. Dal 2005 una seconda Gallardo è entrata in servizio a Bologna ed entrambe le vetture sono state sostituite nel 2008 da due modelli di seconda generazione LP 560-4.