Clermond-Ferrand – Pneumatico anti-mina? Ci ha pensato Michelin. Nasce dall’intenso programma Michelin di Ricerca e Sviluppo, la sua sigla è LX PSI 710/75 R 34, ha superato tutti i test ottenendo la certificazione di primo equipaggiamento per il sistema di sminamento Souvim II.
Un carro armato standard esercita una pressione a terra di 5 kg/cmq. Equipaggiato con pneumatici Michelin anti-mina LX PSI 710/75 R 34, ognuno del peso di 200 kg, il veicolo Souvim II, del peso di circa 7,5 tonnellate, esercita una pressione al suolo di soli 360 g/cmq. È meno del peso di un uomo di 80 kg che cammina, che esercita una pressione al suolo di circa 660 g/mq ad ogni passo, e persino meno di un coniglio di 2,5 kg, che esercita una pressione di 450 g/cmq. Questo rende possibile sminare ogni giorno un tratto di strada lungo fino a 150 km a una velocità media di 20 km/h. Lo pneumatico anti-mina permette al Souvim II di procedere su terreno minato senza essere rilevato ed è in grado di deformarsi sulla sommità di mine coniche senza attivarle.
Lo pneumatico, risultato di 10 anni di ricerca e sviluppo, è fatto interamente a mano. La sfida tecnica più impegnativa è di costruire manualmente una striscia di gomma spugna come battistrada, spessa 10 cm, e di porla su una carcassa derivata dagli pneumatici agricoli. La carcassa è in grado di funzionare a pressione molto bassa, in modo da lasciare un’impronta al suolo la più lunga possibile. Il materiale spugnoso è estremamente difficile da lavorare. La spessa striscia viene poi coperta da una sottile pellicola, “skim”, che aumenta la protezione e il grip. In questo modo, lo pneumatico anti-mina può far muovere il Souvim II a una pressione record, di soli 0.36 bar.