Stoccarda – Il Wave, il più grande corteo di vetture elettriche con partecipanti provenienti da tutto il mondo, ha avuto inizio il 31 maggio a Stoccarda, attraverserà l’Europa e terminerà l’8 giugno in Svizzera. All’apertura del rally, gli organizzatori hanno grandi progetti in mente: mettere a segno un nuovo record mondiale. Per raggiungerlo, i veicoli esclusivamente a batteria elettrica devono affrontare un percorso comune viaggiando in convoglio per 3,5 chilometri, dal Museo Mercedes-Benz a Stoccarda-Untertürkheim alla Stuttgarter Volksfestgelände, l’area dedicata ai festival. L’attuale record da battere è quello di 305 veicoli, registrato nel 2013 sempre nell’ambito del Wave.
In testa al corteo record il ministro del Traffico e delle Infrastrutture del Baden-Württemberg, Winfried Hermann, al volante della sua Mercedes Classe A E-Cell. La partecipazione al tentativo di record è aperta a tutti. Che si tratti di vetture, motociclette, scooter, autobus o truck, alla parata possono prendere parte tutti i veicoli elettrici omologati e con trazione esclusivamente elettrica. La partecipazione è consentita anche se la vettura elettrica non è di proprietà: ad esempio a bordo di una delle 500 smart della flotta elettrica car2go presente a Stoccarda e nella regione.
Per questo motivo, il giorno della manifestazione tutti i clienti car2go riceveranno un’offerta speciale: coloro che partecipano con una smart elettrica al tentativo di record, riceveranno da car2go un accredito pari al tempo necessario per prendere parte alla manifestazione ed alla durata del corteo. Tutti i nuovi clienti possono inoltre registrarsi ed aderire gratuitamente al servizio di car-sharing car2go davanti al Museo Mercedes-Benz.
Sostenendo la manifestazione, Daimler intende dimostrare ancora una volta al pubblico internazionale come la mobilità sostenibile sia già una realtà oltre che sinonimo di puro piacere di guida. Sono diversi anni ormai che la Casa di Stoccarda percorre la strada della mobilità elettrica impegnati in numerosi progetti volti a sensibilizzare l’agenda pubblica sul tema.
Daimler è inoltre attiva nella promozione della guida in assenza di emissioni locali anche nell’ambito del programma di ricerca “Schaufenster Elektromobilität” (“Vetrina dell’elettromobilità”) promosso dal governo federale tedesco. Nel progetto del Baden-Württemberg “LivingLab BWe mobil”, coordinato da e-mobil BW GmbH e dal dipartimento economico di Region Stuttgart GmbH, più di 100 partner studiano il comportamento di oltre 900 veicoli elettrici in diversi progetti.
Daimler è coinvolta in dieci di questi progetti, in due in veste di responsabile. Il primo riguarda flotte test di veicoli elettrici nel quale vetture in fase di sviluppo Classe B Electric Drive e Classe S Plug-In Hybrid dovrebbero così godere di maggiore visibilità agli occhi del pubblico; il secondo è stato battezzato charge@work ed è volto ad assicurare l’elettromobilità sul posto di lavoro. A tale scopo sono state installate oltre 170 stazioni di ricarica per veicoli elettrici presso cinque sedi aziendali nella zona di Stoccarda a disposizione della flotta di 260 veicoli elettrici utilizzati sia da privati che da clienti business. Il progetto intende studiare ed implementare un sistema di gestione intelligente della ricarica.