Bologna – Ducati si prepara, dopo il via libera del Cda, ad essere assorbita nella società Performance Motorcycles. Il Consiglio ha inoltre conferito mandato per redigere bozza del progetto di fusione da approvare in una successiva riunione programmata nel mese di Settembre.
Perfomance Motorcycles (già titolare di una partecipazione pari a circa il 29,9% del capitale di Ducati) lo scorso Maggio ha lanciato un’offerta pubblica volontaria totalitaria su Ducati. Ad esito della conclusione dell’offerta in data 13 Giugno 2008, Perfomance Motorcycles ha raggiunto una partecipazione pari a circa l’84,7% del capitale sociale di Ducati. Successivamente Performance Motorcycles ha acquistato altre azioni Ducati raggiungendo una partecipazione pari a circa l’86,7% del capitale sociale.La fusione avverrà pertanto tra Ducati ed il proprio azionista di controllo (nonché parte correlata) Perfomance Motorcycles.
Alla luce dell’azionariato di minoranza Ducati, la Società ha inoltre conferito mandato al prof. Mario Massari (consulente indipendente) per verificare, tra l’altro, la sostenibilità finanziaria dell’operazione, nonché per esprimersi circa la congruità del rapporto di cambio e verificare che i contratti di finanziamento siano a condizioni di mercato. Sulla base delle valutazioni preliminari espresse dall’esperto l’operazione salvaguarda gli interessi di tutti gli stakeholders di Ducati.
Il rapporto di cambio previsto è una azione Performance Motorcycles non quotata per ciascuna azione Ducati. Pertanto ad esito della fusione gli azionisti Ducati verranno a possedere un numero di azioni Perfomance Motorcycles pari al numero delle azioni Ducati da essi posseduto prima della fusione e rappresentativo di una partecipazione al capitale pari a quella da essi posseduta in Ducati. L’incorporazione di Ducati in Perfomance Motorcycles comporterà il conseguente delisting delle azioni Ducati. (ore 16:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply