Roma – La Mini Republic, lo Stato più Unconventional del pianeta, è stato presentato ufficialmente in occasione dell’evento di lancio della nuova Mini a Roma. Si tratta dell’ufficializzazione di un movimento nato oltre mezzo secolo fa, quando Sir Alec Issigonis disegnò la prima Mini e creò qualcosa di più di un’automobile, un vero e proprio oggetto di culto, un Originale sempre vivo ed intramontabile.
<<La Mini Republic è uno Stato indipendente fondato sul go-kart feeling>>, declama la Costituzione della nuova Community, nella quale gli abitanti, i MinIacs, sono guidati da principi ispiratori come lo stile, l'energia, il movimento e il divertimento. La Mini Republic è delimitata a nord, sud, ovest, est dai confini dell’abitacolo e il suo territorio comprende le vacanze, gli amici, il piacere di stare insieme, la città e lo stile quotidiano, dove il divertimento è di serie e può essere condiviso con tutti.
Come ogni vero Stato prevede ruoli istituzionali ed elementi identificativi. Non può mancare una bandiera e una moneta ufficiale, di valore simbolico ma, soprattutto, una Costituzione, una Carta dei Diritti che sancisce i principi inderogabili che tutelano la libertà di espressione, di viaggio, di originalità e che riconosce e promuove valori fondamentali come la creatività, il dinamismo, ma anche il design, la ricerca scientifica e le nuove tecnologie.
Nella Mini Republic sono previste anche figure e ruoli istituzionali. Chi meglio della mascotte di Mini può ricoprire la più alta autorità della Repubblica? Spike è stato, infatti, eletto all’unanimità nuovo presidente di tutti i MinIacs.
A difendere e promuovere insieme a “Spike – The President” i valori condivisi dal popolo Mini, verranno eletti 8 MinIster, veri e propri portavoce della nel mondo nominati tramite un concorso indetto su Facebook (termine di partecipazione 12 settembre 2014). In qualità di MinIster, gli 8 fortunati vincitori potranno provare la nuova Mini in comodato d’uso gratuito per un mese.
Il viaggio è la massima espressione di condivisione dei principi della Mini Republic e per questo motivo il nuovo Stato non solo riunisce la community di appassionati ma promuove anche la nuova Mini attraverso un Tour estivo.
Con 18 tappe, 38 giorni di attività, oltre 80.000 chilometri su strada, la carovana toccherà le più belle città e località balneari del nostro Paese con appuntamenti, incontri e ben 16 vetture a disposizione di chi vorrà provare le caratteristiche della nuova Mini accanto a piloti professionisti.
Tutte le informazioni sul Tour e sulla Mini Republic sono riportate nel sito dedicato www.mini.it/republic.