Roma – <<L’ennesima tragedia che colpisce un bambino sulle strisce pedonali dimostra l’assoluta urgenza di adottare al più presto ogni accorgimento utile a migliorare la sicurezza stradale>>. Lo dichiara il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, dopo gli ultimi incidenti a Ravenna e Jesolo che hanno coinvolto pedoni di 3 e 9 anni.
Sulle strade italiane ogni anno muoiono 11 pedoni under14 e 2.159 rimangono feriti. Oltre il 10% degli incidenti totali coinvolge un pedone. In questa categoria particolarmente esposta ai rischi della strada si conta quasi il 15% delle vittime complessive di sinistri.
Per sensibilizzare i più piccoli e le loro famiglie sui pericoli della strada, Aci ha coinvolto nell’ultimo anno centinaia di bambini in tutta Italia con la campagna di formazione “The Long Short Walk” ideata dalla Fia, Federazione Internazionale dell’Automobile, spiegando ai più piccoli le regole basilari per camminare e attraversare sicuri.
<<Le nostre attività di responsabilizzazione dei conducenti e dei pedoni per la sicurezza stradale contribuiscono efficacemente a ridurre l’incidentalità – conclude il presidente dell’Acima senza un adeguamento delle infrastrutture urbane e un aggiornamento del Codice della Strada continueremo a stupirci di come possano accadere con tale frequenza così tante tragedie>>.

NO COMMENTS

Leave a Reply