Roma – Si è formalmente completata l’importante operazione internazionale di merger and acquisition che ha portato Viasat Group, azienda leader nella progettazione e produzione di sistemi elettronici automotive con applicazione di tecnologie telematiche satellitari, già posizionata nelle prime posizioni della top-ten globale, all’integrazione con la società di diritto britannico Enigma Telematics, specializzata nel segmento del fleet management services dell’industria telematica.
L’acquisizione del 70% delle azioni di Enigma da parte di Viasat Group consente l’ulteriore sviluppo delle competenze e capability internazionali del Gruppo, ora forte di una presenza diretta in quelli che vengono generalmente considerati i tre Paesi europei di maggiore interesse per la diffusione di queste tecnologie (Italia, Regno Unito e Spagna), oltre ad una presenza indiretta in oltre 20 Paesi in via di sviluppo, attraverso rapporti di distribuzione con operatori locali. 
<<La base clienti del gruppo continua a crescere velocementecommenta Marco Petrone, corporate development manager di Viasat Groupe ora si estende oltre le 500.000 unità, suddivise nei tre segmenti dell’industria telematica, tutti presidiati da Viasat Group: business to consumer, ove i device tecnologici e i relativi servizi vengono erogati direttamente ai singoli automobilisti; business to business, i cui fruitori più tipici sono le società di trasporto o di costruzione; business to insurance, il settore booming che vede le principali compagnie assicurative impegnate in un salto tecnologico che consentirà agli automobilisti virtuosi di tutto il mondo di beneficiare di minori tariffe e di maggiore sicurezza e assistenza>>.
<<La strategia di M&A perseguita da Viasat Group
prosegue Giovanni Panigada di Nash Advisory, che ha seguito l’operazionesi inserisce in un contesto di forte dinamicità del settore. Su tutte basti pensare all’acquisizione fatta da Tom Tom in Spagna lo scorso agosto, a quella di Wabco sulla belga Transics, di Michelin sulla brasiliana Sascar, di FleetCor Technologies e Summit Partners su Masternaut, nonché a quella del gruppo russo Renova sull’italiana Octotelematics, o all’attualissima Opa di Vodafone su Cobra, altra società italiana. In questo contesto, poter assistere una società italiana in una strategia di crescita internazionale è per Nash Advisory motivo di grande stimolo e anche di soddisfazione per aver contribuito alla creazione di un campione nazionale>>.
Parlando dell’integrazione, Ian Keam-George, amministratore delegato di Enigma Telematics ha commentato: <<Siamo assolutamente soddisfatti di aver unito le nostre forze con Viasat. Condividiamo la convinzione che le necessità dei clienti debbano essere al centro delle nostre azioni, quindi il fatto che questa integrazione si tradurrà in reale sinergia e porterà vantaggi ai clienti è davvero entusiasmante>>.