Roma – Slitta dall’8 Agosto al 29 Agosto, il Cda di Alitalia per l’approvazione della semestrale. Contestualmente è bagarre in Parlamento per il mancato accoglimento della richiesta fatta dall’opposizione specificatamente al ministro dell’Economia, Tremonti, di riferire in aula sulla situazione della compagnia di bandiera. Ieri a fine giornata dopo un accavallarsi di conferme e di smentite, è stato comunicato ai senatori del Pd la decisione del Governo di annullare l’audizione del ministro dell’Economia, prevista per domani davanti alle Commissioni di Camera e Senato per informare il Parlamento sui piani di salvataggio di Alitalia. Oggi toccherà agli uffici di presidenza delle commissioni Bilancio e Trasporti di Montecitorio, decidere se e quando si terrà l’informativa del governo sulla vicenda Alitalia, per la quale il Governo “offre” la relazione del ministro Vito o il ministro Matteoli.
In merito il vicepresidente del Gruppo del Pd al Senato, Luigi Zanda, ha fatto appello al presidente del Senato, Renato Schifani affinché <<voglia richiamare, con forza, il governo Berlusconi ai suoi doveri nei confronti del Senato della Repubblica. Che il ministro Tremonti non volesse venire in Senato per l’Alitalia era noto, a conferma di una sua abitudine durata 5 anni, dal 2001 al 2006 – aggiunge Zanda – Oggi la novità è che, davanti alla prospettiva di migliaia di licenziamenti, davanti alle voci di una cordata formata da concessionari di pubblici servizi e imprenditori amici, in mancanza di qualsiasi informazione su possibili alleanze internazionali per Alitalia l’assenza del Governo dalle aule parlamentari non sarebbe solo un comportamento grave, ma il segno di una scandalosa mancanza di rispetto nei confronti di Camera e Senato, dei cittadini italiani che usano l’aereo e dei lavoratori di Alitalia>>.
Al Pd ha risposto oggi il ministro dei Rapporti col Parlamento Elio Vito al termine dell’ufficio di presidenza delle due commissioni congiunte Trasporti e Bilancio della Camera, affermando che il ministro dell’Economia sulla vicenda Alitalia il 10 Settembre. (ore 11:00)