Monaco – La MINI Cabrio dell’attuale generazione ha raggiunto la fine del suo periodo di produzione. Come programmato, lo stabilimento MINI di Oxford ha, infatti, ormai cessato la produzione della quattro posti scoperta. L’ultimo esemplare – una MINI Cooper S Cabrio Sidewalk verniciata in bianco-argento metallizzato – è stato venduto ad un appassionato negli Stati Uniti. Nella terra delle limousine, l’automobile piccola e agile con il tetto apribile elettricamente si è guadagnata un gruppo di fan molto fedeli. Soltanto nel mercato di casa (Gran Bretagna ed Irlanda) sono state vendute più MINI
Cabrio negli ultimi quattro anni che negli Stati Uniti.
Nello stabilimento di Oxford, i dipendenti hanno dato un addio piuttosto commosso alla MINI Cabrio. <<Per noi – ha riferito il Direttore di stabilimento Oliver Zipse – questa è la fine di un’epoca. Dà un grande piacere costruire una vettura e sapere esattamente quanto divertimento offrirà a chi la compra>>. A causa del costante aumento della domanda, lo stabilimento britannico ha riservato, a tempo indeterminato, le sue capacità produttive ai modelli MINI e MINI Clubman.
Con un totale di oltre 79.500 unità, l’edizione più venduta è stata la MINI Cooper Cabrio da 85 kW/115 CV, seguita dalla MINI Cooper S Cabrio (125 kW/170 CV) con circa 56.500 unità e dalla MINI One Cabrio (66 kW/90 CV) con circa 28.000 unità.
Appena un anno fa, la MINI Cabrio è diventata anche una stella di Hollywood. Nella commedia “The Heartbreak Kid”, i protagonisti, impersonati da Malin Akerman e Ben Stiller, sono partiti in luna di miele al volante di questa vettura. La MINI Cooper a tetto aperto è divenuta il palcoscenico per dialoghi animati e divertenti dispute tra i due novelli sposi.
L’insieme di piacere di guidare, di dettagli intelligentemente concepiti, di qualità premium e di design espressivo ha dato alla MINI Cabrio un vantaggio in termini di popolarità, che è rimasto costante fino alla fine del suo periodo di produzione e che non svanirà neanche in seguito. Le valutazioni di esperti di mercato indipendenti, che hanno dato alla MINI Cabrio un valore insolitamente stabile, già lo confermano. Nel 2007, la MINI Cabrio è stata già definita il “value master” di tutte le categorie di auto dalla rivista specializzata “Auto Bild”. Questa valutazione è stata basata sul valore residuo precalcolato del 70% del prezzo da nuova dopo tre anni. Nell’attuale classifica per il 2008, la stabilità di valore della MINI Cabrio viene superata soltanto da un’avversaria del suo stesso marchio: l’attuale MINI Cooper. (ore 16:30)