Roma – Le Ferrovie dello Stato comunicano che entro la fine dell’estate i passeggeri totali raggiungeranno quota 15 milioni: un aumento del 2-3% rispetto all’anno scorso. Per l’estate, le Fs hanno potenziato l’offerta ordinaria, con 1.200 treni in più, così come sono stati intensificati i servizi di assistenza nelle stazioni e l’attività delle sale operative. Le Ferrovie ricordano inoltre di prenotare il biglietto, e di informarsi su orari e soluzioni di viaggio chiamando il call center 892021 o consultando il sito www.ferroviedellostato.it.
Intanto dopo l’episodio delle zecche su un traghetto Tirrenia partito da Genova alla volta della Sardegna, tocca ora alle Fs incorrere nel medesimo deplorevole incidente.
Insetti bianchi, infatti, hanno invaso un vagone del treno 925 partito da Bolzano alle 20:50 del 9 Agosto.
Ad accorgersi della cosa Rita Causio Schoepf, che ha immediatamente identificato come “zecche” le antipatiche bestiole ed ha immediatamente contattato il capotreno.
36 dei 38 passeggeri del vagone infestato hanno poi scelto di proseguire il viaggio da Verona a Lecce in pullman (messo loro a disposizione dalle Fs).
I responsabili delle Ferrovie hanno comunque minimizzato l’accaduto affermando:<<La carrozza del treno Espresso partito da Bolzano è stata sottoposta a manutenzione ma all’ispezione non è stato riscontrata la presenza di nessun insetto salvo qualche formica>>. Bhe, pur volendo prendere per buona la versione delle Fs, non è certo positiva l’immagine che viene data ai passeggerei stranieri, o italiani che siano, dei nostri servizi di trasporto. (ore 12:50)