Roma – Scoraggiante il bilancio dei decessi avvenuti fra venerdì e domenica lungo strade e autostrade italiane, sebbene il traffico del primo vero esodo di Agosto non abbia portato particolari problemi di circolazione. A influire pesantemente sul tributo pagato alla vita sono, come sempre, le cosiddette stragi del sabato sera.
29 gli incidenti mortali con 43 vittime. Nel weekend corrispondente (10-12 agosto) dell’anno passato, gli incidenti mortali erano stati ancora 29 e le vittime 32.
Nell’ultimo weekend, gli incidenti mortali con coinvolgimento di veicoli a due ruote sono stati 10, pari a circa il 34,5% del totale: il 38% circa si è verificato per perdita di controllo del veicolo da parte del conducente, mentre nessun incidente si è registrato in centro abitato. I sinistri mortali verificatisi tra le 22 e le 6 sono stati 11 con 19 vittime, 20 delle quali avevano meno di 30 anni.. Purtroppo ancora una volta insufficiente si è dimostrato il potenziamento da parte di Polizia stradale e Carabinieri dei consueti dispositivi di prevenzione e vigilanza stradale impiegando, in totale, 35.915 pattuglie che hanno proceduto alla contestazione di 23.339 violazioni al Codice della strada, con 37.296 punti decurtati, 1.248 patenti di guida e 1.315 carte di circolazione ritirate. (ore 10:52)