Genova – Otto ferrovieri di Trenitalia, meccanici addetti alla riparazione dei motori, che lavoravano nell’officina di piazza Giusti, a Genova-San Fruttuoso sono stati licenziati dalla compagnia dopo che uno di loro è stato sorpreso a timbrare il cartellino per tutti.
L’episodio è accaduto circa un mese fa, dopo due ore di straordinario, e il lavoratore che ha timbrato per tutti si è giustificato dicendo di averlo fatto per dare il tempo ai sette colleghi di fare la doccia e di prendere il treno per il Levante. Ma il ferroviere è stato colto sul fatto dal caporeparto. Ora i sindacati protestano: i minuti sottratti al lavoro sarebbero pochi e la sanzione adottata dall’azienda eccessiva. (ore 15:40)