Milano – Sono ormai anni che la rete viene in aiuto al viaggiatore deciso a concedersi una vacanza a  basso costo.
Motori di ricerca come Expedia e Venere.it permettono di creare un vero e proprio pacchetto su misura, completo di volo, albergo e noleggio auto.
Ma il low cost non è riservato solo agli utenti del web, infatti anche chi non è pratico di navigazione su internet, può usufruire di offerte speciali direttamente presso le agenzie di viaggio, specie se la prenotazione viene effettuata con largo anticipo o in periodi di bassa stagione.
Esistono addirittura dei cataloghi low cost, come Tramontana e Cocktail Viaggi – se si desidera visitare una capitale europea – o Viaggi del Turchese per chi vuol trascorrere un periodo di relax nei Paesi del Mediterraneo.
Nel vasto panorama delle offerte, l’ultima, intrigante novità è il viaggio all’asta. Il procedimento è molto semplice: basta registrarsi al sito preposto, valutare le proposte e fare la propria offerta.
Le regole a cui bisogna attenersi vengono stabilite dal banditore di volta in volta. E’ importante, quindi, consultare le condizioni prima di cominciare la procedura.
Non bisogna dimenticare che l’offerta è impegnativa, quindi, come accade in ogni asta che si rispetti, se ci si aggiudica “l’oggetto”, bisogna pagarlo.
Per scrupolo, prima di effettuare un’offerta, è consigliabile fare un calcolo di quanto si spenderebbe con un low cost per un viaggio simile, così da poterne meglio valutare la convenienza.
Purtroppo il numero di pacchetti a disposizione è ancora piuttosto ridotto ma, con un pizzico di fortuna, si possono fare degli affari veramente strepitosi. (ore 13:40)